I deficit motori e le tecnologie di ultima generazione

«Sarà una panoramica di tecnologie innovative, che permetterà letteralmente di aprire le porte a un nuovo modo di intendere l’ortoprotesica per le persone con disabilità»: così dalla CPD di Torino (Consulta per le Persone in Diffcoltà), partner dell’evento, presentano l’incontro “Disabilità e innovazione. Come intervenire sui deficit motori con tecnologie di ultima generazione”, in programma per il 9 giugno nel capoluogo piemontese, a cura delle Officine Ortopediche Maria Adelaide e dell’Innovation Center di Intesa San Paolo

Carrozzina in carbonio di ultima generazione

Una carrozzina in carbonio di ultima generazione

Gli sviluppi raggiunti in campo ortoprotesico, con i miglioramenti ottenuti grazie alle tecnologie di ultima generazione; i software di digitalizzazione low cost (“a basso costo”) e le stampanti 3D per realizzare ausili ortopedici su misura, ottimizzando tempi e costi; le protesi robotiche in grado di attivarsi in wi-fi grazie all’utilizzo della tecnologia mioelettrica e a un’apposita applicazione (app) scaricabile sullo smartphone; le carrozzine in carbonio, progettate e costruite completamente in Italia, che restituiscono un apparecchio superleggero, ergonomico e minimale, permettendo un movimento fluido e senza sforzo: di tutto ciò si parlerà giovedì 9 giugno a Torino (Innovation Center, Grattacielo Intesa San Paolo, Corso Inghilterra, 3, ore 17), durante l’incontro intitolato Disabilità e innovazione. Come intervenire sui deficit motori con tecnologie di ultima generazione, promosso dalle Officine Ortopediche Maria Adelaide, in collaborazione con l’Innovation Center di Intesa San Paolo e in partnership con la CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà).
«Sarà una panoramica di tecnologie innovative – sottolineano dalla CPD – che permetterà letteralmente di aprire le porte a un nuovo modo di intendere l’ortoprotesica per le persone con disabilità».

Moderati da Alessandro Galavotti, responsabile dell’ANSA di Torino, interverranno Antonio Gherardelli, responsabile della diffusione di Cultura e Promozione di Intesa San Paolo, Alessio Ariagno e Roberto Ariagno, rispettivamente amministratore delegato e responsabile del Marketing nelle Officine Ortopediche Maria Adelaide di Torino. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: uffstampa@cpdconsulta.it.

Stampa questo articolo