Un premio al progetto AIPD “Lavoriamo in rete”

Il “Premio Italiano per la Formazione e Valorizzazione del Capitale Umano ‘Aldo Fabris’”, assegnato nei giorni scorsi a Bari, è andato all’AIPD per il Progetto “Lavoriamo in rete”, iniziativa mirata all’inserimento lavorativo di persone con sindrome di Down nel Sud d’Italia e nelle Isole, grazie alla quale sono state effettuate ad oggi 31 esperienze di avviamento al lavoro, con il coinvolgimento di 28 persone con sindrome di Down

Giovane lavoratrice con sindrome di Down

Una giovane lavoratrice con sindrome di Down

È con grande piacere che segnaliamo il riconoscimento ricevuto da un progetto che anche il nostro giornale ha puntualmente seguito nei suoi sviluppi.
È accaduto nell’àmbito della decima edizione del prestigioso Premio Italiano per la Formazione e Valorizzazione del Capitale Umano “Aldo Fabris”, importante vetrina per le aziende, le università, le scuole, le pubbliche amministrazioni e le persone che hanno realizzato progetti formativi e di valorizzazione del capitale umano nell’ultimo anno, iniziativa voluta dall’Istituto Aldo Fabris, in collaborazione con l’Università di Bari, il Gruppo CKBG (Collaborative Knowledge Building Group), InnovaPuglia, Formez, la Fondazione Color Your Life e il CSAD (Centro Studi Ambientali e Direzionali).

Ad essere dunque premiato nei giorni scorsi presso l’Ateneo barese è stato il Progetto Lavoriamo in rete – Percorsi di inserimento lavorativo nei territori del Sud, lanciato all’inizio dello scorso anno dall’AIPD Nazionale (Associazione Italiana Persone Down), con il sostegno della Fondazione CON IL SUD, mirato all’inserimento lavorativo di persone con sindrome di Down nel Sud d’Italia e nelle Isole.
Nel ringraziare per il premio l’Istituto Aldo Fabris, i rappresentanti dell’AIPD hanno voluto ricordare il coinvolgimento diretto in Lavoriamo in rete di ben 38 persone con sindrome di Down, di altrettante famiglie e di 13 operatori delle proprie Sezioni di Bari, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Foggia, Lecce, Matera, Milazzo-Messina, Napoli, Oristano, Potenza, Reggio Calabria e Termini Imerese. «Grazie a questo progetto – hanno sottolineato – sono state effettuate ad oggi 31 esperienze di avviamento al lavoro, con un coinvolgimento di 28 persone con sindrome di Down».
Durante la cerimonia di premiazione, inoltre, l’AIPD ha presentato anche il video intitolato Assumiamoli, in onda in questi giorni e fino al 18 giugno sulle reti RAI e sulle pagine social del Segretariato Sociale RAI, mentre sulle reti Mediaset esso sarà visibile dal 26 giugno al 2 luglio prossimi. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampaaipd@gmail.com.

Stampa questo articolo