Si aprono a Grosseto gli Europei Paralimpici di Atletica Leggera

Costituiranno l’ultimo grande test continentale, prima delle Paralimpiadi di settembre a Rio de Janeiro, i Campionati Europei Paralimpici di Atletica Leggera, che si apriranno nella serata di oggi, 10 giugno, a Grosseto, e si protrarranno fino al 16 giugno, con la partecipazione di circa 600 atleti, provenienti da 36 diversi Paesi. A testimonianza del grande spessore dell’evento, va segnalata anche la presenza alla cerimonia di apertura di Sir Philip Craven, presidente del Comitato Paralimpico Internazionale

Nazionale Italiana di Atletica Leggera Paralimpica

Alcuni componenti della Nazionale Italiana che parteciperà nei prossimi giorni ai Campionati Europei Paralimpici di Atletica Leggera a Grosseto

È in programma tra poche ore, ed esattamente alle 18 di oggi, 10 giugno, allo Stadio Zecchini di Grosseto, la cerimonia di apertura dei quinti Campionati Europei Paralimpici di Atletica Leggera, che si protrarranno fino al 16 giugno nella città toscana, a cura di IPC Athletics (il Comitato Internazionale Paralimpico di Atletica Leggera), CIP (Comitato Italiano Paralimpico), FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali) e FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera), in collaborazione con la Società Atletica Grosseto-Banca della Maremma e con il Comune di Grosseto.

All’importante manifestazione, ultimo grande test continentale prima delle Paralimpiadi di settembre a Rio de Janeiro, che tra i partecipanti alla cerimonia di apertura vedrà anche Sir Philip Craven, presidente del Comitato Paralimpico Internazionale, sono attesi circa 600 atleti provenienti da 36 Paesi. E 36 saranno pure i componenti della Nazionale Italiana, tra cui Martina Caironi, prossima portabandiera azzurra a Rio de Janeiro.
L’assistenza tecnica a tutti gli atleti sarà garantita dai tecnici del Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio (Bologna) e della Filiale INAIL di Roma, nell’àmbito della pluriennale collaborazione tra INAIL e CIP.
Da ricordare infine che anche la RAI garantirà un’ottima copertura televisiva all’evento con circa ventisette ore di trasmissione, di cui venticinque in diretta sui canali Raisport 1 e Raisport 2. (S.B.)

Ringraziamo per la collaborazione Simona Amadesi dell’Ufficio Stampa del Centro Protesi INAIL.

Tutti gli approfondimenti sulla manifestazione sono disponibili nel sito specificamente dedicato ad essa.

Stampa questo articolo