- Superando.it - http://www.superando.it -

Accessibilità e Tecnologie

Tastiera con un tasto che ha il simbolo della disabilità«Le nuove tecnologie assumono sempre più importanza nella vita quotidiana dei cittadini e nel rapporto tra gli stessi e la Pubblica Amministrazione. In considerazione di ciò, sempre di più i Governi dovrebbero porsi l’obiettivo di rendere fruibile l’utilizzo di tali tecnologie a tutti i cittadini, rispettando non solo i requisiti di interoperabilità e neutralità, ma anche di accessibilità alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, al fine di costruire una strategia efficace per la promozione dell’inclusione digitale dei soggetti con disabilità».
Si baserà su questi fondamentali concetti l’importante evento su Accessibilità & Tecnologie, ovvero Il ruolo della Pubblica Amministrazione per l’inclusione digitale: l’accessibilità negli appalti pubblici, promosso da Microsoft e in programma per il 15 giugno a Roma (Roma Eventi – Piazza di Spagna, Via Alibert, 5a, ore 15).
«Questo incontro – spiegano i promotori – è stato organizzato a seguito dell’adozione del nuovo Codice Appalti [Decreto Legislativo 50/16, N.d.R.] e avrà come obiettivo principale quello di avviare un dibattito, alla luce della disposizione in tema di accessibilità contenuta in quel testo e finalizzata a garantire l’accessibilità dei servizi e dei prodotti ICT [Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione, N.d.R.] nel settore pubblico, oltreché, più in generale, sullo sviluppo di tecnologie accessibili nella nostra società».

Aperto alla stampa e moderato da Toni Mira, caporedattore di «Avvenire», l’evento potrà contare sulla partecipazione di rappresentanti istituzionali (Alfredo Ferrante della Direzione Generale per l’Inclusione e le Politiche Sociali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali; Angelo Rughetti, sottosegretario al Ministero della Semplificazione e Pubblica Amministrazione; un esponente della CONSIP, la Centrale Acquisti della Pubblica Amministrazione; Antonella Galdi, vicesegretario Generale dell’ANCI, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani), membri del Parlamento (i deputati Antonio Palmieri, responsabile per Internet e le Nuove Tecnologie di Forza Italia e Micaela Campana, responsabile per il Welfare e il Terzo Settore del Partito Democratico e la senatrice Annamaria Parente, capogruppo del Partito Democratico in Commissione Lavoro e Previdenza Sociale a Palazzo Madama), rappresentanti dell’AgID (Agenzia per l’Italia Digitale: Maria Pia Giovannini, responsabile dell’Area Pubblica Amministrazione) e dell’Ente UNINFO (il presidente Domenico Squillace), insieme ad Alex Li, Strategic Standard Analyst di Microsoft, Roberto Scano, presidente della Commissione UNINFO e-Accessibility e Bruno Lo Torto, consigliere del Centro Studi del Consiglio Nazionale Ingegneri.
E tuttavia, particolarmente significativa sarà anche la presenza di rappresentanti delle principali Associazioni di persone con disabilità e delle loro famiglie, con Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e Vincenzo Zoccano, componente della Direzione Nazionale dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), in rappresentanza della FAND (federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità), oltreché con Franco Bernardi, presidente della Fondazione ASPHI (già Avviamento e Sviluppo di Progetti per ridurre l’Handicap mediante l’Informatica, oggi Information & Communication Technology per migliorare la qualità di vita delle Persone con disabilità). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: teresa.munao@bm.com (Teresa Munaò).