Inserimento lavorativo: a che punto siamo?

Un convegno nazionale, quello organizzato per il 17 e 18 giugno a Salsomaggiore Terme (Parma) dall’ANMIC (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili), cui parteciperanno anche autorevoli rappresentanti istituzionali, per tracciare un bilancio su un tema particolarmente sensibile, come quello del forte squilibrio fra domanda e offerta dei lavoratori con disabilità che oggi, in tempi di crisi economica e occupazionale, vivono una discriminazione ancora maggiore

Donna in carrozzina al lavoro al computerInserimento lavorativo delle persone con disabilità, a che punto siamo? Se ne parlerà venerdì 17 e sabato 18 giugno al Palazzo dei Congressi di Salsomaggiore Terme, durante il convegno nazionale intitolato Disabilità e Lavoro: collocamento mirato, flessibilità e formazione, organizzato dall’ANMIC (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili), con il patrocinio del Senato della Repubblica e della Regione Emilia Romagna.
«L’obiettivo di questa due giorni di studio – spiegano gli organizzatori – è tracciare un bilancio su uno dei temi più sensibili nel mercato del lavoro, ovvero il forte squilibrio fra domanda e offerta dei lavoratori con disabilità che oggi, in tempi di crisi economica e occupazionale, vivono una discriminazione ancora maggiore. In tal senso avvieremo il dibattito su numerosi nodi critici del collocamento, ponendo una serie di quesiti: come fare, ad esempio, di fronte alla progressiva riduzione degli avviamenti e alla diminuzione di fatto dei posti riservati alle persone con disabilità? Come correggere e far funzionare i nuovi princìpi introdotti dal Jobs Act [Legge 183/14, N.d.R.], rispetto alla chiamata nominativa delle persone con disabilità? E ancora, come coniugare la maggiore flessibilità con le garanzie di tutela del lavoratore con disabilità?».

Moderato dal giornalista di TV Parma Giuseppe Milano, il convegno sarà diviso in tre sessioni, dedicate rispettivamente la prima al collocamento mirato, la seconda ai princìpi di flessibilità e all’accomodamento ragionevole, la terza alla formazione.
Ad aprire e a concludere i lavori sarà Nazaro Pagano, presidente nazionale dell’ANMIC ed è prevista la partecipazione di numerosi autorevoli rappresentanti istituzionali, tra i quali Sandro Gozi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e Franca Biondelli, sottosegretaria al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, insieme ad alcuni Parlamentari e a esponenti delle Istituzioni, del mondo sanitario e sindacale della Regione Emilia Romagna e della Provincia di Parma. (S.B.)

È disponibile il programma completo del convegno di Salsomaggiore Terme del 17 e 18 giugno. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa ANMIC Parma (Daniele Bonezzi), info@anmic-parma.it.

Stampa questo articolo