Centro Protesi INAIL: i numeri del Punto Cliente di Napoli

Inaugurato all’inizio del 2015, per dare una risposta concreta alle esigenze degli infortunati con disabilità da lavoro della Campania e delle Regioni limitrofe, il Punto Cliente di Napoli del Centro Protesi INAIL ha finora garantito oltre 1.500 prestazioni e più di 350 consulenze personalizzate, occupandosi di consulenza specialistica e fornitura di ausili per la vita quotidiana e lo sport, attraverso l’individuazione del dispositivo tecnico più idoneo, in relazione alle specifiche esigenze della persona

Persona seguita presso il Punto Cliente di Napoli del Centro Protesi INAIL

Una persona seguita presso il Punto Cliente di Napoli del Centro Protesi INAIL

A giudicare dai dati diffusi nei giorni scorsi, durante un incontro nella città partenopea, è certamente positivo il bilancio del Punto Cliente di Napoli del Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio (Bologna), la nota struttura di eccellenza nel campo della protesica e della riabilitazione, creata dall’INAIL nell’ormai lontano 1961.
Inaugurato infatti all’inizio dello scorso anno – come avevamo ampiamente riferito anche nel nostro giornale – per dare una risposta concreta alle esigenze degli infortunati con disabilità da lavoro della Campania e delle Regioni limitrofe, il servizio avviato nel capoluogo campano può già vantare 1.554 prestazioni e 355 consulenze personalizzate, occupandosi di consulenza specialistica e fornitura personalizzata di ausili per la vita quotidiana e lo sport, attraverso l’individuazione del dispositivo tecnico più idoneo, in relazione alle specifiche esigenze della persona.

«L’ubicazione del Punto Cliente all’interno della Direzione Regionale INAIL – spiega Daniele Leone, direttore regionale dell’Istituto per la Campania – non è casuale, poiché consente alle professionalità tecniche e sanitarie della struttura di operare in collaborazione con la Sovrintendenza Sanitaria Regionale e di integrarsi nel percorso di presa in carico del lavoratore gravemente infortunato curato dalle Equipe Multidisciplinari INAIL del nostro territorio».
«Nel modello organizzativo del Centro Protesi – aggiunge Carlo Biasco, direttore centrale dell’Assistenza Protesica e della Riabilitazione di INAIL Inail -, il Punto Cliente rappresenta un’articolazione dell’ Area Ausili e Assistenza sul Territorio. Questo consente un costante raccordo e un’azione sinergica tra Napoli e Budrio, che consente di dare una risposta più rapida e un servizio di qualità ai nostri assistiti».

Nel dettaglio delle cifre accennate inizialmente, in 15 mesi di attività il nuovo servizio INAIL ha svolto, come detto, 355 consulenze personalizzate di cui 97 hanno riguardato persone con gravissima disabilità, che per questo motivo sono state sottoposte a visita tecnico-sanitaria direttamente presso la loro abitazione.
Come sottolineato infine anche da Biasco, il Punto Cliente di Napoli fa parte di un piano di decentramento dei servizi del Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio, struttura di eccellenza nel campo della protesica e della riabilitazione che, vale la pena ricordarlo, tratta ogni anno circa 11.000 pazienti provenienti da tutta Italia e dall’estero. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa Centro Protesi INAIL (Simona Amadesi), s.amadesi@inail.it.

Stampa questo articolo