Pride nel segno della libertà e dell’accessibilità

«Il Pride di quest’anno, dedicato alla libertà, intende mandare un messaggio accogliente, rendendo la manifestazione accessibile anche alle persone con disabilità fisica e/o sensoriale»: lo comunica con soddisfazione il Gruppo Jump LGBT – Oltre tutte le barriere, composto da persone LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender) con disabilità, a proposito del “Bologna Pride 2016”, in programma per il 25 giugno nel capoluogo emiliano, che metterà appunto a disposizione una serie di servizi rivolti alle persone con disabilità

Particolare di persona con disabilità in carrozzinaOrganizzato da una rete di Associazioni LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transgender) e friendly del territorio bolognese ed emiliano romagnolo, è in programma per sabato 25 giugno il Bologna Pride 2016, dedicato al tema Pride libera tutti.
«Questa – informa in una nota il Gruppo Jump LGBT – Oltre tutte le barriere, composto da persone LGBT con disabilità – sarà una festa di tutte e di tutti e tale apertura si declinerà concretamente nel permettere l’accessibilità a chi non potrà parteciparvi agevolmente e autonomamente. Il Pride di quest’anno, quindi, dedicato alla libertà, intende mandare un messaggio accogliente, rendendo la manifestazione accessibile anche alle persone con disabilità fisica e/o sensoriale».

In tal senso, dunque, il Comitato Organizzativo della manifestazione garantirà la presenza di un volontario per ogni persona che necessiterà di essere accompagnata (per tutta la parata o solo per una parte di essa). Inoltre, per giungere in prossimità dell’area di concentramento (Parco del Cavaticcio), sarà disponibile un servizio taxi per persone con disabilità e la zona sarà provvista di un bagno attrezzato. Infine, di fronte al palco principale, vi sarà una zona dedicata alle persone in carrozzina, che in tal modo potranno seguire più agevolmente tutti gli interventi politici e sarà anche disponibile un servizio di interpretariato in lingua dei segni per gli interventi stessi. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: tel. 349 6941664, e-mail: accessibilita.bolognapride@gmail.com; gruppojump@gmail.com.

Stampa questo articolo