Assistenza e prevenzione nei quartieri periferici di Palermo

Visite oculistiche gratuite e montature complete di lenti in regalo ai bimbi di alcuni quartieri popolari della periferia di Palermo: rappresenterà un segnale tangibile della volontà di garantire a tutti l’accesso ai servizi e alle cure, un’iniziativa in programma per il 27 giugno, voluta fortemente dall’ARIS (Associazione Retinopatici ed Ipovedenti Siciliani), in collaborazione, tra gli altri, con il Comune di Palermo

Visita oculistica a un bimbo

Visita oculistica a un bimbo

Fortemente voluta dall’ARIS (Associazione Retinopatici ed Ipovedenti Siciliani), l’iniziativa di lunedì 27 giugno a Palermo rappresenterà un momento di solidarietà e vicinanza nei confronti delle famiglie più disagiate, allo scopo di favorire un incremento e una semplificazione dell’accesso ai servizi e alle cure, rendendo sempre più tangibile per tutti il diritto alla salute.
Nella mattinata di quel giorno, infatti, il Centro di Ipovisione e Riabilitazione dell’ARIS – che ha sede presso l’Azienda Ospedaliera Cervello di Palermo – realizzerà una serie di visite oculistiche gratuite per i bambini dello ZEN e di altri quartieri popolari delle periferie del capoluogo siciliano. Inoltre, con il patrocinio dell’Associazione Ottici Optometristi della Provincia di Palermo e in collaborazione con l’Ottica Licari, ai ragazzi verranno regalate montature complete di lenti.

Presiederanno all’evento Nicoletta Salviato, Salvatore Siciliano e Provvidenza Fricano, rispettivamente responsabili delle Unità Operative di Educazione alla Salute dell’ARNAS Civico (Azienda di Rilievo Nazionale ad Alta Specializzazione), dell’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello e del Policlinico Universitario Giaccone e Lara Salomone, presidente dell’Associazione Handala.
La giornata è stata realizzata in collaborazione con il Comune di Palermo – in rappresentanza del quale sarà presente il senatore Fabio Giambrone, presidente della GESAP (Società di Gestione dei Servizi Aereoportuali di Palermo) – con cui l’ARIS e l’Associazione Punto di Ida Cantafia hanno varie volte collaborato per la realizzazione di attività legate alla promozione dei diritti alla salute, alla prevenzione e alla sensibilizzazione rispetto alle problematiche conseguenti all’inquinamento atmosferico, terrestre e acquifero.

Detto infine che questa iniziativa di assistenza e prevenzione si inserisce tra quelle istituzionali realizzate dal Centro di Ipovisione e Riabilitazione dell’ARIS, nell’ottica di una presa in carico globale dei pazienti con patologie visive, va ricordato anche che sempre il 27 giugno l’équipe multidisciplinare dell’ARIS visiterà numerosi bambini affetti da Malattie Rare, con concomitanti deficit oculari, inviati da Maria Piccione, responsabile del Coordinamento dei Centri di Riferimento Regionali delle Malattie Rare che hanno sede presso l’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Villa Sofia Cervello. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: segreteriaarispalermo@gmail.com (Rosy Gugliotta).

Stampa questo articolo