A Cernobbio un Lago di Emozioni

Si chiamerà infatti proprio “Un Lago di Emozioni” la tradizionale “Festa dello Sport” dell’AUS Niguarda (Associazione Unità Spinale) di Milano, in programma per il 25 e 26 giugno a Cernobbio, sulle rive del Lario, appuntamento imperdibile per tutti quelli che vogliono vedere e provare numerose discipline sportive rivolte in particolare alle persone con disabilità motoria, ma anche per condividere momenti di gioia e di divertimento. E a fianco dell’AUS Niguarda, quale partner organizzatore, vi sarà quest’anno il centro Polifunzionale Spazio Vita Niguarda

Manifesto della "Festa dello Sport 2016" dell'AUS Niguarda, Cernobbio (Como), 25-26 giugnoTradizionale appuntamento imperdibile per tutti quelli che vogliono vedere e provare una serie di discipline sportive rivolte in particolare alle persone con disabilità motoria, oltre che per condividere momenti di gioia e di divertimento, la Festa dello Sport dell’AUS Niguarda (Associazione Unità Spinale) di Milano si svolgerà quest’anno sabato 25 e domenica 26 giugno a Cernobbio, sulle rive del Lago di Como, come esplicitato nel titolo stesso della manifestazione (Un Lago di Emozioni).
«I motivi che quest’anno ci hanno spinto ad organizzare la Festa dello Sport a Cernobbio – spiega Francesco Mondini, vicepresidente di AUS Niguarda e responsabile delle attività sportive dell’Associazione – è la volontà di collaborare con le varie società sportive presenti nella zona di Cernobbio, di Como e Provincia, con le quali condividiamo l’obiettivo comune della diffusione dei valori legati allo sport, alla socialità e all’integrazione, per far conoscere, divulgare e promuovere il più possibile nel territorio le attività sportive delle persone con disabilità».
«La nostra Amministrazione – sottolinea a propria volta Eleonora Galli, assessore all’Integrazione e alla Coesione Sociale del Comune di Cernobbio – è da sempre attenta a tutti i cittadini, in particolar modo a chi si trova in condizioni di svantaggio per qualsiasi ragione. Per questo abbiamo deciso di aderire con entusiasmo a Un Lago di Emozioni, che auspichiamo possa costituire un momento non solo di divertimento e di spensieratezza, bensì anche di riflessione sulla nostra fragilità, sul fatto che il modo in cui noi conduciamo la vita non è immutabile, ma nel volgere di qualche momento può cambiare radicalmente, costringendoci a modificare non solo lo stile pratico del vivere quotidiano bensì la nostra concezione della vita».

Altra importante novità di quest’anno è che a fianco di AUS Niguarda, quale partner organizzatore, vi sarà Spazio Vita Niguarda, la Cooperativa Sociale nata nel 2013 e fondata dalla stessa AUS insieme all’ASBIN (Associazione Spina Bifida e Idrocefalo Niguarda), le due organizzazioni operanti presso l’Unità Spinale Unipolare del Niguarda di Milano.
Il Centro Polifunzionale Spazio Vita, infatti, di cui il nostro giornale ha già avuto spesso occasione di occuparsi, intende promuovere la formazione e l’informazione sullo sport, consapevole della fondamentale importanza di questa pratica, anche per facilitare l’inclusione e la partecipazione sociale della persona con fragilità.
«Personalmente credo – dichiara in tal senso Giovanna Oliva, presidente di Spazio Vita Niguarda – che solo attraverso la conoscenza e la frequentazione reciproca tra persone con disabilità e “normodotati” si possa abbattere lo stigma sulla disabilità e le tante barriere culturali che, purtroppo ancora oggi, portano alla discriminazione del “diverso”. Come Spazio Vita, abbiamo voluto perciò presenziare e promuovere questa meravigliosa edizione 2016 della Festa dello Sport, all’insegna di un preciso messaggio: “Lavoriamo tutti insieme per promuovere una nuova cultura della disabilità!”».

Come ogni anno, dunque, le diverse società sportive componenti delle Federazioni Olimpiche e Paralimpiche e degli Enti di Promozione Sportiva faranno a gara per dimostrare e far provare le varie discipline da loro praticate. Ci sarà quindi la possibilità di conoscere e di misurarsi per tutto il giorno in attività come il karate, la vela, il canottaggio, il basket in carrozzina, il tennis, il tchoukball (sport di squadra che riprende elementi sia dalla pallamano che dalla pallacanestro), la subacquea e quest’anno, grazie alla Scuderia Ferrari Club di Erba e al Moto Club Piazza Santo Stefano di Cernobbio, sarà presente anche una vetrina di auto e moto.
A rendere inoltre ancora più coinvolgente l’evento, concorreranno la Protezione Civile FIAS (Federazione Italiana Attività Subacquee), che effettuerà alcuni recuperi nel lago, con simulazioni di incidente, coadiuvati dai mezzi della Croce Rossa Italiana Sezione Lacustre. (S.B.)

È disponibile il programma completo della manifestazione. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa AUS Niguarda (Silva Ferrario), silvia.ferrario@ausniguarda.it.

Stampa questo articolo