Autonomia abitativa per persone con sindrome di Down

È stata inaugurata alla fine di maggio, in una zona centrale di Albenga (Savona), la nuova “Casa ADSO” per i giovani con sindrome di Down dell’Associazione Down Savona, nell’àmbito dell’omonimo progetto di autonomia abitativa, concretizzatosi grazie a una concessione in comodato gratuito da parte di una benefattrice locale e al contributo dei Lions Club Albenga Host e della Comunità MASCI di Pietra Ligure

Albenga (Savona), inaugurazione di Casa ADSO, 28 maggio 2016

Alcuni presenti all’inaugurazione di “Casa ADSO” ad Albenga (Savona)

Come segnala l’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), alla fine del mese di maggio, in una zona centrale di Albenga (Savona), è stata inaugurata la nuova Casa ADSO per i giovani con sindrome di Down dell’ADSO (Associazione Down Savona), nell’àmbito dell’omonimo progetto di autonomia abitativa.
L’immobile è stato concesso in comodato gratuito da una benefattrice locale (Caterina Vigo Cangiano), mentre i Lions Club Albenga Host e la Comunità MASCI di Pietra Ligure (Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani) hanno contribuito – insieme a parenti e amici degli stessi giovani con sindrome di Down – a finanziare le spese necessarie per l’arredamento e il completamento dell’abitazione. (S.G.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@adsosavona.it.

Stampa questo articolo