Diventano una realtà anche in Francia i centauri con disabilità

Nato come la sfida di Emiliano Malagoli e divenuto poi una grande realtà ormai consolidata, grazie alle tante iniziative dell’Associazione DD – Diversamente Disabili, il percorso dei centauri artolesi, portatori di protesi o con altre disabilità varca i confini del nostro Paese, per arrivare, nel prossimo fine settimana, al circuito francese di Carole, con due giorni di gare in cui a rappresentare il “Team DD” vi saranno quattro nostri connazionali

Omar Bortolacelli

“New entry” del “Team DD”, Omar Bortolacelli, pilota con paraplegia, potrà partecipare alla gara sui circuito transalpino di Carole, grazie alla collaborazione con la Federazione Francese, con la quale ha conseguito la licenza agonistica

Sta per varcare i confini nazionali quell’“idea meravigliosa” nata per sfida da parte di un centauro italiano con disabilità – Emiliano Malagoli – e divenuta poi una grande realtà, come abbiamo più volte raccontato sulle nostre pagine.
Nel prossimo fine settimana del 25 e 26 giugno, infatti, si disputerà sul Circuito Carole di Tremblay, a nord di Parigi, la prima PMR Cup – ove PRM sta per Pilote à mobilité réduite – trofeo francese in due tappe riservato a piloti con disabilità.

Tutto è partito dopo che Stephane Paulus, pilota francese con paraplegia, presidente dell’Associazione transalpina Handi Free Riders, aveva partecipato nel messe di giugno dello scorso anno alla Dream World Bridgestone Cup, sul circuito romano di Vallelunga, seconda edizione della gara internazionale proposta dalla ONLUS DD – Diversamente Disabili, Associazione nata per far correre piloti artolesi, portatori di protesi o con altre disabilità,. Successivamente Paulus ha deciso di impegnarsi per proporre un appuntamento analogo anche nel suo Paese.

Saranno dunque quattordici i piloti al via sulla pista francese, di cui quattro nostri connazionali in forza al Team DD, ovvero il citato Emiliano Malagoli, fondatore e presidente dell’Associazione DD, pilota ufficiale dell’Althea BMW Racing Team di Genesio Bevilacqua, Daniele Barbero, vincitore della scorsa edizione della Dream World Bridgestone Cup 2015, Giovanni Aranciofebo, che partendo dalla Sicilia, affronterà un viaggio lunghissimo, pur di partecipare a questa competizione, e la new entry della squadra, Omar Bortolacelli, pilota con paraplegia, che riuscirà a prendere il via grazie alla collaborazione con la Federazione Francese, con la quale ha conseguito la licenza agonistica.

Anche a questa iniziativa oltralpe parteciperà attivamente la Società Bridgestone, confermandosi, dopo il coinvolgimento in Italia, un marchio molto attento all’aspetto sociale dello sport. (S.B.)

Sulla Pagina Facebook dell’Associazione DD sarà possibile seguire i piloti in gara il 25 e 26 giugno sul Circuito francese Carole. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@diversamentedisabili.it (Chiara Valentini).

Stampa questo articolo