- Superando.it - http://www.superando.it -

L’handbike che “spinge lo sport”

9 luglio 2016, Fossano (Cuneo), Settimo giro d'Italia di Handbike, Diego Colombari

Diego Colombari mentre taglia il traguardo della tappa di Fossano (Cuneo) del Giro di Handbike, ove è risultato il vincitore assoluto

Dopo il grande successo ottenuto anche nelle tappe di Cesano Maderno (Monza-Brianza) e Fossano (Cuneo), è proprio il caso di dire che “spingerà lo sport” l’arrivo del settimo Giro d’Italia di Handbike a Rivarolo Canavese (Torino), ove il 16 luglio si disputerà la penultima tappa, ovvero la semifinale della manifestazione.
Si chiamerà infatti proprio Spingi lo sport l’evento organizzato in occasione del Giro, sul quale lavorano da tempo numerose Associazioni locali, con l’obiettivo, tra l’altro, di rendere Rivarolo Canavese la prima città in cui equipaggi formati da atleti “normodotati” e con disabilità gareggeranno tra di loro. Sono in programma quindi, a partire dalle 17, una gara di atletica, competitiva e non, la tappa del Giro di Handbike e successivamente ben cinque concerti in altrettante piazze della città, che si protrarranno in una coinvolgente “notte rosa”. Il tutto in favore dell’Associazione Piccoli Passi, che utilizzerà il ricavato per inviare numerose carrozzine a bimbi africani con disabilità.

Tornando al Giro, il testimonial d’eccezione di questa tappa piemontese sarà il campione di sci nautico paralimpico Daniele Cassioli, che darà il via alla competizione – articolata su un percorso di 4 chilometri e 620 metri – insieme ai rappresentanti delle Autorità.
«Prevedo una semifinale particolarmente combattuta – dichiara Walter Ferrari, presidente del Giro – visto anche il grande equilibrio della classifica assoluta. E ringrazio naturalmente con calore tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione di questo evento, dalle Istituzioni agli sponsor».

A proposito di classifiche, riepiloghiamo la situazione prima della tappa di Rivarolo, ricordando innanzitutto la parità al comando di quella assoluta tra Andrea Conti e Omar Rizzato.
Per quanto poi riguarda le varie categorie, i detentori delle Maglie Rosa sono: Andrea Conti (MH1); Omar Rizzato (MH2); Claudio Conforti Totisco (MH3); Christian Giagnoni (MH4); Diego Colombari (MH5); Luisa Pasini (WH1); Roberta Amadeo (WH2); Francesca Fenocchio (WH3); Romina Modena (WH4). La Maglia Bianca di miglior giovane è invece sulle spalle di Matteo Duranti.
Ricordiamo infine che la conclusione del Giro sarà il 18 settembre a Baia Domizia (Caserta), dove terminerà anche il secondo Paracycling Italian Tour (PIT), la gara comprendente tutte le altre specialità del paraciclismo (tandem, tricicli e bici), ripartita in tre tappe (Crema, Imola e appunto Baia Domizia). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa Giro d’Italia di Handbike (Francesca Ronchi), ufficiostampa@girohandbike.it.