“Divento Grande” anche grazie al teatro

Andrà infatti anche a Divento Grande – Associazione che segue numerose famiglie a Roma e nel Lazio, promuovendo attività e progetti volti ad accompagnare i giovani con autismo negli anni dell’adolescenza, oltreché informando in generale sui problemi legati all’autismo – il ricavato della serata teatrale di oggi, 20 luglio, ad Anzio (Roma), con la commedia brillante “L’amore non paga”, portata in scena dall’Associazione Culturale dei Liberi Teatranti

Locandina di "L'amore non paga", Anzio, 20 luglio 2016La bella commedia brillante L’amore non si paga di Italo Conti, con cui l’Associazione Culturale Teatrale dei Liberi Teatranti di Nettuno (Roma) è arrivata al successo, regalerà divertimento ed emozioni, durante la messa in scena di questa sera, 20 luglio, a Villa Adele di Anzio (Roma), per la regia di Giampiero Bonomo, la direzione artistica di Francesco Ruggirello e la collaborazione della Dance Point di Nettuno di Lilia e Simona Retrosi.
Ma non solo. La rappresentazione, infatti, contribuirà anche a sostenere le attività, tra gli altri, di Divento Grande, Associazione che segue numerose famiglie a Roma e nel Lazio, promuovendo attività e progetti volti ad accompagnare i giovani con autismo negli anni dell’adolescenza, oltreché informando in generale sui problemi legati all’autismo.

«Grazie ai loro spettacoli – informa Fabrizio Schiavo di Divento Grande – i Liberi Teatranti sono diventati un punto di riferimento per quelle Associazioni che si prodigano con iniziative all’insegna della solidarietà e del volontariato».
Oltre che a Divento Grande, infatti, il ricavato dalla serata di Anzio andrà anche al Comitato per la Lotta contro il Cancro di Anzio e Nettuno e al Comitato di Aprilia dell’ONA (Osservatorio Nazionale Amianto). (S.G.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: fabrizio.schiavo@diventogrande.org.

Stampa questo articolo