Tutti “Aspasso” con la bici

Si chiama infatti proprio “Aspasso” la bici speciale arrivata da qualche mese a Senigallia (Ancona) e a Bologna, oltre ad avere partecipato a una serie di manifestazioni, che permette alle persone con disabilità motoria di essere accompagnate senza spostarsi dalla carrozzina. Si tratta di un mezzo leggero e semplice da usare, con la carrozzina che in pochi secondi viene agganciata in sicurezza. Grazie poi a un sistema di pedalata assistita e di retromarcia, tutti possono guidare la bici senza sforzo e condurre la persona con disabilità a destinazione

Aspasso

La bici speciale “Aspasso”

È arrivata da qualche mese in Italia ed è una bici speciale che permette alle persone con disabilità motoria di essere accompagnate senza spostarsi dalla carrozzina. Si tratta di un mezzo leggero e semplice da usare, come documenta la stessa immagine qui a fianco pubblicata: in pochi secondi, infatti, la carrozzina viene agganciata in totale sicurezza e, grazie a un innovativo sistema di pedalata assistita e di retromarcia, tutti possono guidare la bicicletta senza sforzo e condurre la persona con disabilità a destinazione.
Il suo nome è Aspasso e ha fatto il proprio esordio nel febbraio scorso a Senigallia (Ancona), per iniziativa dell’azienda Protec Ambiente, che oltre a distribuire il mezzo in Italia, è impegnata a promuovere questo progetto di mobilità urbana sostenibile e solidale, avvalendosi del patrocinio del Comune di Bologna.
È infatti proprio nel capoluogo emiliano e sempre con una valenza prioritariamente turistica, che Aspasso è arrivata qualche mese dopo, ed esattamente a Dynamo, la prima velostazione d’Italia, a pochi passi dalla Stazione Centrale. Qui è stato lanciato un progetto-pilota, patrocinato dal Comune e da Bologna Welcome, che ha fatto registrare un vero e proprio boom di prenotazioni.

Numerose sono già state in questi mesi le “uscite” di Aspasso, a partire dal coinvolgimento nella tradizionale Skarrozzata di Bologna, passeggiata in centro città, organizzata per sperimentare cosa significhi la mobilità urbana in carrozzina, ma anche nello spettacolo di Teatri di Vita Bologna, 900 e duemila.
E ancora, la partecipazione a Expo Emergenze a Bastia Umbra (Perugia), a Tutti in Sella a Milano e al Volontariando Festival di Senigallia, fino al grande successo di qualche settimana fa all’evento Bike the Night, anch’esso a Senigallia, pedalata organizzata in occasione del CaterRaduno, la manifestazione promossa dalla trasmissione di RAI Radio 2 Caterpillar. Qui Aspasso era declinato in tre modelli diversi e per l’occasione sono stati schierati anche Aspasso Opair, bicicletta che diventa una sedia a rotelle e Aspasso Kivo, tandem pensato appositamente per passeggiare con i bambini.
Prossimamente, infine, è in programma una presentazione e un’iniziativa pubblica a Torino, grazie all’impegno di Vol.To (Centro Servizi per il Volontariato della Provincia di Torino).

«Aspasso – spiegano da Protec Ambiente – è disponibile a partecipare a bandi, iniziative, manifestazioni e progetti volti a promuovere un’idea di mobilità urbana sostenibile, solidale e rivolta a tutti, ma anche una forma di turismo inclusivo che risponda ai medesimi principi». (S.B.)

° A Senigallia (Ancona): in collaborazione con la locale Cooperativa Casa della Gioventù, che l’ha ricevuta in dono, Aspasso può essere noleggiata da tutti (senigalliesi e turisti), a La Biga 2.0 (Lungomare Marconi) per tutta l’estate; per informazioni, accedere alla specifica pagina Facebook.
° Per Bologna: accedere alla pagina dedicata, nel sito della Velostazione Dynamo.
° Per informazioni e approfondimenti generali: Giorgia Olivieri (giorgiaoliviericomunica@gmail.com).

Stampa questo articolo