Friuli Venezia Giulia e diritti: alcuni positivi provvedimenti

Incontrano pieno favore, da parte della Consulta delle Associazioni di Persone con Disabilità e delle loro Famiglie del Friuli Venezia Giulia, i tre Ordini del Giorno recentemente approvati dalla Giunta Regionale, in cui si parla di sostegno ai Comuni sugli oneri per il congedo straordinario dovuto all’assistenza di soggetti portatori di handicap grave, di fondi per le manutenzioni ordinarie di strutture diurne e residenziali per disabili e della costituzione di un Comitato Etico per la verifica del rispetto dei diritti delle persone con disabilità

Particolare di persona in carrozzina«Questa triplice assunzione di responsabilità da parte dei vertici regionali, in tema di tutela dei diritti delle persone con disabilità, è ancor maggiormente apprezzata da tutti noi, perché frutto di emanazione e impegno assolutamente trasversale. Ringraziamo di cuore la politica, che in questo caso ha lasciato fuori dalla porta i colori e le ideologie, per far quadrato e supportare, unitariamente i problemi di chi vive ogni giorno la disabilità. Una lezione di ricerca del bene comune che vorremmo vedere spesso».
Così Vincenzo Zoccano, presidente della Consulta delle Associazioni di Persone con Disabilità e delle loro Famiglie del Friuli Venezia Giulia, commenta con soddisfazione l’accoglimento, da parte della Giunta del Friuli Venezia Giulia, di tre Ordini del Giorno, a margine del Disegno di Legge Regionale n. 148 collegato all’Assestamento di Bilancio, approvato nelle scorse settimane.
«Nello specifico – informano dalla Consulta – si parla di sostegno ai Comuni sugli oneri per il congedo straordinario dovuto all’assistenza di soggetti portatori di handicap grave, di fondi per le manutenzioni ordinarie di strutture diurne e residenziali per disabili e della costituzione di un Comitato Etico per la verifica del rispetto dei diritti delle persone con disabilità. Inoltre, sempre all’interno della discussione sull’Assestamento del Bilancio e grazie a uno specifico emendamento, è stato implementato, con ulteriori 25.000 euro, il capitolo relativo ai finanziamenti alla Associazioni di tutela e promozione sociale dei cittadini con disabilità». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@consultadisabili.fvg.it.

Stampa questo articolo