Accoglienza a persone con disabilità vittime del terremoto

La Croce Rossa di Roma si dichiara pronta a mettere a disposizione, presso il proprio Centro di Educazione Motoria (CEM), posti letto e assistenza alle persone con disabilità vittime del terremoto dei giorni scorsi, che si trovino in situazione di disagio. Il tutto anche tramite l’attivazione di progetti individuali sia in regime residenziale che semiresidenziale o ambulatoriale

Orologio della torre civica di Amatrice (Rieti), 24 agosto 2016

L’orologio della torre civica di Amatrice (Rieti), fermo all’ora della prima, devastante scossa di terremoto del 24 agosto scorso

«Siamo pronti ad accogliere le persone con disabilità vittime del sisma dei giorni scorsi, che in queste ore si trovino in situazione di disagio e abbiano bisogno di assistenza».
Lo scrive in una nota Debora Diodati, presidente della Croce Rossa di Roma, ricordando che «il nostro Centro di Educazione Motoria (CEM) di Roma è pronto appunto a mettere a disposizione posti letto e assistenza alle persone con disabilità vittime del terremoto, con l’attivazione di progetti riabilitativi individuali sia in regime residenziale che semiresidenziale o ambulatoriale. Per aiutare infatti le popolazioni colpite dal sisma, abbiamo individuato qui a Roma anche questo tipo di supporto, perché la situazione di grave crisi comune a tutti lo è ancora di più per le persone con disabilità». (S.G.)

Per informazioni: CEM (Centro di Educazione Motoria) della Croce Rossa di Roma, tel. 06 55100823, e-mail: ufficio stampa@criroma.org.

Stampa questo articolo