L’arte accessibile ai giovani con autismo

Si rivolge a giovani dai 15 ai 20 anni con disturbo dello spettro autistico, il Progetto “Sfumature”, frutto della collaborazione tra l’Associazione Autismo Firenze e la Fondazione Palazzo Strozzi, Ente che cura le mostre e le esposizioni nello storico edificio rinascimentale fiorentino. Saranno loro, infatti, a usufruire, da ottobre a gennaio, di una visita guidata mensile, condotti da educatori museali ed educatori professionali, alla scoperta delle grandi installazioni di “Libero”, mostra di Ai Weiwei, uno dei più celebri e controversi artisti contemporanei

Ai Weiwei

La mostra di Ai Weiwei, uno dei più celebri e controversi artisti contemporanei, aprirà i battenti il 22 settembre a Firenze e ogni mese sono previste visite guidate per giovani dai 15 ai 20 anni con disturbo dello spettro autistico

Si chiama Sfumature ed è il nome di un progetto che è il frutto di una lunga collaborazione tra l’Associazione Autismo Firenze e la Fondazione Palazzo Strozzi, Ente che cura le mostre e le esposizioni nello storico edificio rinascimentale fiorentino.
I destinatari sono giovani dai 15 ai 20 anni, con disturbo dello spettro autistico, che ogni mese, da ottobre a gennaio, verranno guidati da educatori museali ed educatori professionali a scoprire le grandi installazioni di Libero, mostra del cinese Ai Weiwei, uno dei più celebri e controversi artisti contemporanei, che verrà inaugurata a Palazzo Strozzi il 22 settembre e resterà aperta fino al 22 gennaio del prossimo anno.
Una bella iniziativa, dunque, con la quale tentare di rendere l’arte accessibile anche ai giovani con autismo, grazie anche alle attività e agli stimoli proposti nelle sale della mostra, progettati insieme agli utenti e agli educatori del Centro Casadasé di Autismo Firenze. (S.B.)

Questi i giorni delle visite dei giovani con autismo alla mostra di Ai Weiwei, che verrà inaugurata il 22 settembre a Palazzo Strozzi di Firenze: 5 ottobre; 2 novembre; 7 dicembre; 11 gennaio (sempre tra le 15 e le 16.30). Per prenotazioni: edu@palazzostrozzi.org. Per ogni altra informazione: Anna Maria Kozarzewska-Bigazzi (vicepresidente dell’Associazione Autismo Firenze), anna.kozarzewska@libero.it.

Stampa questo articolo