Fisioterapia per bimbi e ragazzi con paralisi cerebrale infantile

Prenderà il via il 24 settembre a Rozzano (Milano), proseguendo poi il 22 ottobre e concludendosi il 19 novembre, il ciclo di incontri di approfondimento denominato “Un passo dopo l’altro. La fisioterapia per bambini e ragazzi con paralisi cerebrale”, iniziativa promossa dalla Fondazione lombarda Ariel, in collaborazione con l’Associazione La Nostra Famiglia, e rivolta innanzitutto ai genitori di bambini e ragazzi con disabilità neuromotorie

Riabilitazione per una bimba con paralisi cerebrale infantile

Riabilitazione per una bimba con paralisi cerebrale infantile

Impegnata dal 2003 nel sostegno alle famiglie di bambini con disabilità neuromotorie, la Fondazione lombarda Ariel ha organizzato, in collaborazione con l’Associazione La Nostra Famiglia, un ciclo di tre incontri di approfondimento, denominato Un passo dopo l’altro. La fisioterapia per bambini e ragazzi con paralisi cerebrale, che si terranno all’Istituto Clinico Humanitas di Rozzano, presso Milano (Via Manzoni, 56), a partire dal 24 settembre e successivamente il 22 ottobre e il 19 novembre.

«La nascita e la crescita di un figlio con paralisi cerebrale – spiegano i promotori dell’iniziativa -pone la famiglia di fronte a un articolato sistema di presa in carico e cura, di terapie e trattamenti che, se non possono curare la patologia, possono però trattare le circostanze connesse e contribuire a migliorare la qualità di vita del bimbo. Fra queste la fisioterapia gioca un ruolo fondamentale: viene iniziata appena effettuata la diagnosi e prosegue nel tempo con l’obiettivo di evitare l’indebolimento dei muscoli e impedire che rimangano bloccati in posizioni rigide e contratte, come accade nel caso di paralisi cerebrale spastica. Nasce dunque proprio da qui questo ciclo di incontri sulla fisioterapia, utile opportunità di formazione e aggiornamento su risorse e trattamenti, dedicata in primo luogo ai genitori di bambini e ragazzi con disabilità neuromotorie, per comprendere le fasi di trattamento, progettare un percorso di riabilitazione adeguato e assistere i figli nella quotidianità».

Si incomincerà quindi, come detto, sabato 24 settembre (ore 10-13, come per gli incontri successivi), con Approccio precoce nel bambino con paralisi cerebrale infantile, condotto dalla fisiatra Chiara Germiniasi e dalla fisioterapista Francesca Molteni dell’IRCCS Medea di Bosisio Parini (Lecco). Si proseguirà sabato 22 ottobre con Fisioterapia e attività ludico-ricreative: quali proposte e quando? (appuntamento in cui vi sarà anche il coinvolgimento dei bambini) e si concluderà il 19 novembre con Le nuove tecnologie in riabilitazione, in entrambi questi ultimi due casi a cura di Francesca Molteni.
Da ricordare infine che durante le mattinate sarà attivo Un sabato per voi, spazio di intrattenimento per bambini curato dai volontari della Fondazione Ariel. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Francesca Naboni (francesca.naboni.ariel@humanitas.it).

Stampa questo articolo