Vita Indipendente, al di là delle risorse economiche

È proposto dalla FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e si rivolgerà ad Associazioni e rappresentanti istituzionali, il seminario informativo e formativo proposto per il 3 novembre a Napoli, dopo la recente pubblicazione, da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, delle “Linee Guida per la presentazione da parte delle Regioni di proposte di adesione alla sperimentazione del modello di intervento in materia di vita indipendente ed inclusione nella società delle persone con disabilità per l’anno 2016”

Giovane donna con disabilità alla finestra insieme a un amico«È essenziale una giusta competenza sui temi della Vita Indipendente e dell’assistenza indiretta, da parte di tutte le organizzazioni che si occupano della tutela delle persone con disabilità e delle loro famiglie. Tali questioni, infatti, vengono sempre più identificate solo come una questione di risorse economiche, ma invece il nostro obiettivo è quello di affermare una volta ancora, anche nella nostra Regione, che il concetto di Vita Indipendente è legato strettamente al diritto di trascorrere una vita dignitosa come tutti!».
A dichiararlo è Daniele Romano, presidente della FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), presentando il seminario informativo e formativo proposto per giovedì 3 novembre a Napoli (sede della CGIL, Via Torino, 16, ore 16, partecipazione gratuita), a seguito della recente pubblicazione, da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, delle “Linee Guida per la presentazione da parte delle Regioni di proposte di adesione alla sperimentazione del modello di intervento in materia di vita indipendente ed inclusione nella società delle persone con disabilità per l’anno 2016”.

All’incontro – rivolto a tutte le organizzazioni aderenti alla FISH Campania e anche alle altre Associazioni, oltreché agli operatori degli Ambiti Sociali e alla Regione Campania – interverranno Rosaria Duraccio, presidente del MO.V.I. Campania (Movimento per la Vita Indipendente) e Angelo Cerracchio dell’ANFFAS Campania (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: federhand.fishcampania@gmail.com.

Stampa questo articolo