Discenti con bisogni speciali

Quella del 4 novembre a Bologna sarà una giornata informativa, per promuovere la partecipazione di discenti con bisogni speciali a “Erasmus+”, il programma dell’Unione Europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020. A programmare l’iniziativa è stata l’Agenzia Nazionale Erasmus+ ISFOL, in raccordo con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e in collaborazione con la Citta Metropolitana di Bologna, il Coordinamento dei Centri di Servizio per il Volontariato dell’Emilia-Romagna e l’Associazione Volontarimini

Logo di "Erasmus+"

“Erasmus+” è il programma dell’Unione Europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020

L’Agenzia Nazionale Erasmus+ ISFOL (Istituto per lo Sviluppo della Formazione Professionale dei Lavoratori), in raccordo con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e in collaborazione con la Citta Metropolitana di Bologna, il Coordinamento dei Centri di Servizio per il Volontariato dell’Emilia-Romagna e l’Associazione Volontarimini, ha programmato per venerdì 4 novembre a Bologna (Sala del Consiglio della Città metropolitana, Via Zamboni, 13, ore 9-16.45) una giornata informativa per promuovere la partecipazione al Programma Erasmus+ di discenti con bisogni speciali.

«Erasmus+ – spiegano gli organizzatori dell’iniziativa – è il programma dell’Unione Europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020, rispetto al quale la giornata del 4 novembre a Bologna prevede due sessioni informative e un breve question time. La mattinata, dunque, sarà dedicata al mondo della scuola, della formazione professionale e degli operatori che lavorano nel settore, ai genitori di ragazzi con bisogni speciali e alle loro associazioni di rappresentanza, e finalizzata a illustrare Erasmus+ attraverso le sue azioni e le procedure di candidatura. Nel corso del pomeriggio, invece, sono previsti due workshop paralleli, condotti dagli esperti dell’Agenzia Erasmus+ ISFOL, destinati ad approfondire gli ostacoli alla mobilità dei discenti con bisogni speciali, nonché ad individuare proposte di possibili soluzioni alle criticità individuate. Anche in questa sessione è prevista la partecipazione di giovani e operatori che, avendo sperimentato la mobilità, porteranno la loro testimonianza».

Interverranno tra gli altri all’incontro Monica Lippolis del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e i rappresentanti dell’Agenzia Nazionale Erasmus+ISFOL Franca Fiacco, Rossano Arenare, Laura Borlone e Roberta Grisoni. Le conclusioni saranno affidate a Maurizio Maggioni, direttore di Volontarimini. (S.S.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: redazione@volontarimini.it (Silvia Sanchini).

Stampa questo articolo