Aree verdi attrezzate: sicure, stimolanti, inclusive

È questo il titolo del convegno promosso per il 18 novembre a Grado (Gorizia) dalla delegazione del Friuli Venezia Giulia dell’AIDTPG (Associazione Italiana dei Direttori e Tecnici dei Pubblici Giardini), incontro patrocinato anche da CERPA Italia (Centro Europeo di Ricerca e Promozione dell’Accessibilità), che sarà una preziosa occasione per discutere e presentare idee, progetti, tendenze e novità normative, utili a rendere accessibili le aree verdi attrezzate e i parchi giochi

Grado (Gorizia), Parco delle Rose

Un’immagine del Parco delle Rose di Grado (Gorizia), inaugurato un anno fa, nel quale si è pensato espressamente anche ai bambini con disabilità

Sicure, stimolanti e inclusive: così dovrebbero essere le aree verdi attrezzate, alle quali la delegazione del Friuli Venezia Giulia dell’AIDTPG (Associazione Italiana dei Direttori e Tecnici dei Pubblici Giardini) dedicherà venerdì 18 novembre (ore 9) uno specifico convegno, presso il Grand Hotel Astoria di Grado (Gorizia).

Patrocinato da CERPA Italia (Centro Europeo di Ricerca e Promozione dell’Accessibilità), insieme alla Regione Friuli Venezia Giulia, al Comune di Grado e all’Ordine Regionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali, l’incontro sarà l’occasione per discutere e presentare idee, progetti, tendenze e novità normative, utili a rendere accessibili le aree verdi attrezzate e i parchi giochi.
Esattamente cinque gli interventi in programma, a cura di Stefano Oliboni, specialista nella gestione di verde pubblico, che si soffermerà sull’esperienza di Verona nella realizzazione di parchi giochi che favoriscano l’inclusione sociale. A seguire Ernesto Collino, esperto in certificazione delle aree di gioco, che parlerà delle nuove normative sui requisiti di sicurezza dei parchi gioco.
Sarà poi la volta di Claudia Protti del blog Parchi per tutti, che al nome del CERPA interverrà sui parchi giochi accessibili, presentando alcune buone pratiche realizzate in Italia. Tra queste anche il progetto di parco diffuso e inclusivo per Grado, che verrà illustrato da Piero Bocchetto, direttore della Società Proludic Italia.
Chiuderà la giornata una visita all’area giochi del Parco delle Rose di Grado, inaugurata un anno fa, guardando anche espressamente ai bimbi con disabilità. (S.B.)

Ringraziamo CERPA Italia per la collaborazione.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: aidtpg.fvg@libero.it.

Stampa questo articolo