Di tutto e di più, per il 3 Dicembre di Torino

Scuola, sport, diritti, turismo, accessibilità, musica e molto altro: sarà particolarmente ricco il programma degli eventi tradizionalmente organizzati a Torino, in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 Dicembre, che hanno per “motore” la CPD (Consulta per le Persone in Difficoltà) del capoluogo piemontese, affiancata dall’ADN (Associazione Diritti Negati), dalle Associazioni Volere Volare e Rete 119 e dal Centro Servizi Vol.To. (Volontariato Torino)

Logo delle iniziative promosse a Torino per la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 dicembre 2016Scuola, sport, diritti, turismo, accoglienza, accessibilità, musica e molto altro: sarà particolarmente ricco, quest’anno, il programma degli eventi tradizionalmente organizzati a Torino, in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 Dicembre, che hanno per “motore” la CPD (Consulta per le Persone in Difficoltà) del capoluogo piemontese, affiancata dall’ADN (Associazione Diritti Negati), dalle Associazioni Volere Volare e Rete 119 e dal Centro Servizi Vol.To. (Volontariato Torino).
Le varie iniziative sono state presentate il 29 novembre, nel corso di una conferenza stampa presso lo Spazio ADPLOG di Torino (Via Gobetti, 10, ore 11), a partire dalla Giornata dedicata alle Scuola del 1° dicembre, al PalaSport di Ruffini, che ha visto la partecipazione di oltre duemila studenti, tra divertimento, sport e inclusione, «per imparare fin da piccoli – come dichiarano dalla CPD – che la diversità “non fa paura”».
La giornata – promossa in collaborazione con numerose altre organizzazioni – è stata animata da musica, danzatori, artisti di strada e gruppi sportivi, composti da persone con disabilità e non, e ha previsto sia una grande azione di pittura collettiva, curata dal Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli – Museo d’Arte Contemporanea, sia il concorso Diventiamo cittadini responsabili e consapevoli: diritti e doveri per tutti.

Il 3 dicembre, poi, sarà la volta del convegno/dibattito Senza pietà: compassione e ipocrisia? Più pericolose delle barriere architettoniche, un incontro presso la Sala Codici del Museo Nazionale del Risorgimento di Palazzo Carignano «per superare le falsi convinzioni e i perbenismi che condizionano le relazioni umane e guardare in faccia la disabilità insieme a chi la vive quotidianamente su di sé».
E ancora, il convegno del 6 dicembre intitolato La classe capovolta: una sfida per tutti (Sala Conferenze di Via San Marino, 10, ore 15-18), ovvero Il diritto all’apprendimento: dalla lezione frontale alla didattica inclusiva, mentre il giorno successivo, 7 dicembre, l’Aula Consiliare del Consiglio Regionale del Piemonte ospiterà la premiazione del sopra citato concorso rivolto alle scuole.
Infine, il 16 dicembre, presso la Sala Plenaria dell’Hotel Regina Palace di Stresa, sul Lago Maggiore, il convegno Turismo per tutti: dal sociale al business, centrato sulla presentazione dei princìpi base dell’accoglienza per tutti e delle offerte turistiche italiane accessibili e fruibili, con un focus dedicato al Piemonte e in particolare al Distretto dei Laghi. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: uffstampa@cpdconsulta.it.

Stampa questo articolo