Oltre i diritti: disabilità e imprese

Molto spazio ai diritti, ma anche al punto di vista delle varie categorie economiche, per capire quale possa esserne il loro contributo in questo àmbito: sarà questo l’evento denominato “Oltre i diritti: disabilità e imprese”, promossa per il 3 dicembre alla Mostra d’Oltremare di Napoli, in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, alla cui organizzazione ha collaborato anche la FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap)

Napoli, Mostra d'Oltremare

Il complesso fieristico della Mostra d’Oltremare di Napoli, dove si terrà l’evento del 3 dicembre

Anche la FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) ha collaborato all’organizzazione e parteciperà a un evento promosso per sabato 3 dicembre a Napoli (Sala Italia della Mostra d’Oltremare, ore 9.30) dalla Mostra d’Oltremare, in coincidenza con la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità.
Oltre i diritti: disabilità e imprese: questo il titolo della giornata, durante la quale la tematica verrà affrontata da un punto di vista un po’ diverso dal solito, quello cioè delle imprese.
«Questa giornata – spiegano infatti gli organizzatori – vuole essere un momento in cui porre il tema della disabilità al centro dell’attenzione del nostro contesto di riferimento (istituzioni, mondo delle imprese, cittadini), non più solo come una giusta affermazione di diritti quanto, anche, rispetto alla volontà di essere soggetti con bisogni e desideri, troppo spesso non considerati. E del resto, i dati del settore attestano in alcuni milioni le persone con disabilità nel nostro Paese e in decine di milioni quelle in Europa, dati che non possono assolutamente essere trascurati».
La Mostra d’Oltremare di Napoli, dunque, proprio partendo da queste considerazioni, oltre alla propria stessa volontà di essere un sistema inclusivo, ha in studio anche l’organizzazione della Fiera delle Utopie Possibili, per «guardare ai bisogni di tutti – come viene spiegato – e ai luoghi della città, in quanto bene collettivo senza alcuna esclusione».

Tornando alla giornata del 3 dicembre, durante il convegno iniziale si parlerà di disabilità, partendo dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità e proponendo casi virtuosi di interazione tra associazioni di persone con disabilità e imprese che hanno introdotto innovazioni di prodotto/servizio, per rivolgersi a un mondo ancora troppo “trasparente”.
Introdotti da Donatella Chiodo, presidente della Mostra d’Oltremare, vi interverranno Roberta Gaeta, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, Gennaro Pezzurro dell’Osservatorio Regionale Campano della Disabilità, Fabio Corbisiero dell’Università Federico II di Napoli e Ciro Pizzo dell’Università Suor Orsola Benincasa, sempre di Napoli.

Concluderà i lavori una tavola rotonda (Impresa senza barriere), in cui le associazioni datoriali approfondiranno quale possa essere, in questo àmbito, il contributo delle imprese e del tessuto economico. Coordinati da Ettore Di Lorenzo, vi parteciperanno Giuseppe Oliviero, vicepresidente Nazionale della CNA (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa), Costanzo Jannotti Pecci, presidente di Confindustria Campania, Maurizio Maddaloni, presidente di Confcommercio Campania, Giancarlo Carriero, presidente della Sezione Turismo dell’Unione Industriali e Andrea Prete, presidente di Unioncamere Campania. (S.B.)

Ringraziamo Daniele Romano per la collaborazione.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: seg.presidenza@mostradoltremare.it.

Stampa questo articolo