Per condurre oltre lo sguardo

Fornire alle guide turistiche strumenti che servano ad affinare l’utilizzo espressivo della propria voce e le tecniche di narrazione multisensoriale, guardando soprattutto alle persone con disabilità visiva: è questo l’obiettivo del corso denominato “Ars Dicendi – Dare nuova voce al sentire. Per condurre oltre lo sguardo”, avviato presso la Camera di Commercio di Milano da ConfGuide-GITEC (Guide Italiane Turismo e Cultura), per la realizzazione dell’ANS (Associazione Nazionale Subvedenti)

Comitiva turistica a Roma con una guida (foto di Fabio Fiornai/Sintesi)

(Foto di Fabio Fiorani/Sintesi)

È dedicato alle guide turistiche il corso denominato Ars Dicendi – Dare nuova voce al sentire. Per condurre oltre lo sguardo, avviato in questi giorni presso la Camera di Commercio di Milano da ConfGuide-GITEC (Guide Italiane Turismo e Cultura), e rivolto agli operatori associati a tale organizzazione, per la realizzazione dell’ANS (Associazione Nazionale Subvedenti), a cura di Marco Boneschi.
«L’iniziativa – spiega Rosa Garofalo  dell’ANS – si propone di fornire strumenti utili ad affrontare un pubblico sempre più assuefatto agli stimoli visivi, attraverso l’utilizzo espressivo della propria voce e le tecniche di narrazione multisensoriale. Una riconsiderazione, quindi, del proprio assetto relazionale e di alcuni strumenti professionali, ma anche un innovativo progetto di inclusione, nel quale chi soffre di una disabilità visiva, ed è quindi immune da una stimolazione eccessiva di questo canale, possa trainare persone “normodotate” verso una modalità di comunicazione più equilibrata, in cui la vista conservi la sua importanza al fianco e non al di sopra degli altri sensi».
Dopo il primo modulo, dedicato il 5 dicembre al tema L’ipertrofia del visivo e la voce come elemento di riequilibrio relazionale, i prossimi riguarderanno rispettivamente La voce espressiva (12 dicembre) e Lo stile narrativo (19 dicembre). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Rosa Garofalo (rgarofalo@subvedenti.it).

Stampa questo articolo