Sono approdati all’ONU gli autorappresentanti con disabilità intellettive

Infatti, lo spot del Progetto “Io cittadino! Piattaforma Italiana Autorappresentanti In Movimento”, iniziativa dell’ANFFAS basata sul tema del diritto alla partecipazione, dell’autorappresentanza e della cittadinanza attiva delle persone con disabilità intellettive, è stato selezionato – unico italiano – per la partecipazione all’UNEFF (United Nations Enable Film Festival), festival di video e cortometraggi promosso dalle Nazioni Unite per celebrare la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità

Leader eletti dai gruppi locali di "Io cittadino!", progetto ANFFAS

I leader eletti dai gruppi locali, nell’àmbito del Progetto ANFFAS “Io cittadino! Piattaforma Italiana Autorappresentanti In Movimento!”

«Siamo particolarmente orgogliosi di questo ulteriore importantissimo riconoscimento rispetto a un progetto che possiamo sicuramente ritenere tra i più ambiziosi e innovativi di quelli che la nostra Associazione sta portando avanti e che ha portato alla nascita del Primo Movimento Italiano di Autorappresentanti, ovvero persone con disabilità intellettive che si battono per la difesa dei propri diritti. E in questo caso il nostro orgoglio è ancora maggiore, poiché protagonisti indiscussi dello spot sono le stesse persone con disabilità intellettiva, che non solo interpretano il filmato – grazie alla collaborazione degli attori dell’ANFFAS Roma – ma che hanno attivamente contribuito alla sua ideazione e realizzazione».
Non nasconde certo la propria soddisfazione, Roberto Speziale, presidente nazionale dell’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), nel commentare la notizia che lo spot del Progetto Io cittadino! Piattaforma Italiana Autorappresentanti In Movimento presentato qualche mese dalla stessa ANFFAS e che, come avevamo ampiamente riferito, è basato sul tema del diritto alla partecipazione, dell’autorappresentanza e della cittadinanza attiva delle persone con disabilità intellettive – è stato selezionato per la partecipazione all’UNEFF (United Nations Enable Film Festival), festival di video e cortometraggi promosso dalle Nazioni Unite per celebrare la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 Dicembre.

«L’UNEFF – spiegano dall’ANFFAS – viene realizzato dal 2009 dal DESA, il Dipartimento delle Nazioni Unite per gli Affari Economici e Sociali, e riunisce una selezione di cortometraggi che vengono proiettati a New York, presso la sede delle Nazioni Unite, come parte delle attività commemorative della Giornata Internazionale del 3 Dicembre. Come ogni anno, anche per questa edizione dell’iniziativa, tutti i film in concorso sono stati visionati e selezionati da un comitato interno sulla base del loro contenuto e del messaggio che può contribuire ad aumentare la consapevolezza sulle tematiche legate alla disabilità e promuovere ulteriormente la piena ed effettiva partecipazione delle persone con disabilità nella società».
Lo spot di Io cittadino!, dunque, realizzato dall’Agenzia Orange – Art Communication Agency e unico italiano tra i quindici selezionati, è stato proiettato presso la sede delle Nazioni Unite, alla presenza dell’intero Dipartimento ONU per gli Affari Economici e Sociali, riunitosi appositamente per celebrare la Giornata del 3 Dicembre.

«Ci auguriamo – aggiunge Speziale – che questa partecipazione all’UNEFF possa contribuire ad accendere maggiormente i riflettori su un tema – quello del diritto ad essere considerati cittadini a pieno titolo e a ricevere i sostegni per farlo – ancora troppo poco conosciuto e praticato, ma soprattutto che porti la stampa, i cittadini e le istituzioni ad interessarsi di più alle opinioni, alle vite, alle storie che le persone con disabilità intellettiva hanno da raccontare!». (S.B.)

Lo spot di Io, Cittadino! proiettato alle Nazioni Unite si può vedere in YouTube. Per approfondimenti sul Progetto Io cittadino!, accedere alla pagina dedicata del sito ANFFAS. Per ulteriori informazioni: comunicazione@anffas.net (Roberta Speziale).
Stampa questo articolo