Bene, per l’ANMIL, la conferma di De Felice alla guida dell’INAIL

«Accogliamo con piacere la conferma alla carica di presidente dell’INAIL di Massimo De Felice, che ha dimostrato di saper dare al ruolo ricoperto un forte impulso». A dirlo è Franco Bettoni, presidente dell’ANMIL (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro), che aggiunge: «La certezza di poter confidare sull’esperienza acquisita in questi anni da De Felice è fondamentale e noi continueremo ad offrire la nostra collaborazione, avendo obiettivi comuni che servono a migliorare sia le condizioni delle vittime del lavoro che le campagne di prevenzione»

Massimo De Felice

Massimo De Felice è stato confermato alla Presidenza dell’INAIL

«Accogliamo con piacere la conferma alla carica di presidente dell’INAIL di Massimo De Felice, poiché in questi anni ha dimostrato di saper dare al ruolo ricoperto un forte impulso, soprattutto con la creazione dell’Open Data, grazie al quale si riesce ad avere riscontro sull’andamento delle denunce infortunistiche e che ora potrà seguire l’ampliamento del progetto estendendo la raccolta dati a quelli di altri enti strettamente connessi».
A dichiararlo in una nota è Franco Bettoni, presidente dell’ANMIL (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro), oltreché presidente della FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità), che aggiunge: «Per la nostra Associazione la certezza di poter confidare sull’esperienza acquisita in questi anni da De Felice è fondamentale e noi continueremo ad offrire la nostra collaborazione, avendo obiettivi comuni che servono a migliorare sia le condizioni delle vittime del lavoro che le campagne di prevenzione». (S.G.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: resp_ufficiostampa@anmil.it.

Stampa questo articolo