Realizzare un futuro oltre l’ostacolo

Autonomia, inclusione sociale e un domani da creare oggi per le persone con disabilità: saranno questi i temi del convegno “Realizzare un futuro oltre l’ostacolo”, organizzato per il 16 dicembre a Casarsa della Delizia (Pordenone) dall’Associazione Laluna, incontro aperto a chiunque voglia ascoltare il parere degli esperti sui temi dell’abitare e della vita indipendente, secondo un approccio orientato all’autonomia e alla centralità della persona con disabilità. Tra i relatori vi sarà Marco Bertelli, figura di spicco del panorama internazionale della psichiatria della disabilità intellettiva

Uomo con disabilità in carrozzinaAutonomia, inclusione sociale e un domani da creare oggi per le persone con disabilità: con l’obiettivo di affrontare e approfondire queste tematiche, l’Associazione Laluna ha organizzato per venerdì 16 dicembre a Casarsa della Delizia (Pordenone), il convegno intitolato Realizzare un futuro oltre l’ostacolo (Ridotto del Teatro Pasolini, ore 9).
L’incontro – organizzato con il patrocinio dell’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale e del Comune di Casarsa della Delizia – sarà aperto a chiunque voglia ascoltare il parere degli esperti sui temi dell’abitare e della vita indipendente, secondo un approccio orientato all’autonomia e alla centralità della persona con disabilità.

Tra i relatori della giornata sarà presente Marco Bertelli, figura di spicco del panorama internazionale della psichiatria, direttore del CREA (Centro di Ricerca E Ambulatori) della Fondazione San Sebastiano della Misericordia di Firenze, presidente della WPA (World Psychiatric Association) – Sezione Psichiatria della Disabilità Intellettiva, presidente eletto dell’EAMHID (European Association for Mental Health in Intellectual Disability), segretario della SIDiN (Società Italiana per i Disturbi del Neurosviluppo) e presidente eletto dell’AIQUAV (Associazione Italiana per lo Studio della Qualità di Vita).
Dopo i saluti di Matteo Colussi, presidente dell’Associazione Laluna, di Lavinia Clarotto, sindaco di Casarsa della Delizia e del deputato Giorgio Zanin, i lavori prevedono gli interventi di Roberto Orlich dell’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale e di Carlo Francescutti del medesimo Ente, oltreché coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico dell’Osservatorio Nazionale sulla Condizione delle Persone con Disabilità, seguiti da Daniele Ferraresso, affiancato dall’Equipe Educativa Laluna e da Francesco Osquino, Consigliere di Laluna, che per l’occasione presenterà ufficialmente il Progetto Lalunanuova 2.0.

Da segnalare anche che l’organizzazione del coffee break sarà curata dal Centro Socio-Occupazionale della locale Cooperativa Sociale Il piccolo principe. (Ufficio Stampa Nove34)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: associazione.laluna@gmail.com.

Stampa questo articolo