Un’intesa utile a consolidare il diritto allo sport per tutti

Un Protocollo d’Intesa è stato siglato in questi giorni tra l’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) e l’UISP (Unione Italiana Sport per Tutti), allo scopo di collaborare per la predisposizione, l’organizzazione e la realizzazione di progetti inerenti la promozione e prevenzione della salute e l’autonomia personale da attuare mediante l’attività sportiva, perché sempre di più possa essere non solo difeso, ma fruito, il diritto allo sport per tutti

Partita di torball

Una partita di torball, il “calcio con palla sonora” che è uno degli sport più praticati dalle persone con disabilità visiva

Un Protocollo d’Intesa è stato siglato in questi giorni tra l’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) e l’UISP (Unione Italiana Sport per Tutti), allo scopo, come si legge nel documento, «di collaborare per la predisposizione, l’organizzazione e la realizzazione di progetti inerenti la promozione e prevenzione della salute e l’autonomia personale da attuare mediante l’attività sportiva».

«Come UICI – dichiara Mario Barbuto, presidente nazionale dell’Associazione – abbiamo in programma per l’anno prossimo un meeting su sport e disabilità, per presentare le storie di successo riguardanti la passione sportiva da parte delle persone con disabilità, e che possa allo stesso tempo coinvolgere l’opinione pubblica e stimolare la Pubblica Amministrazione e gli Enti Locali, e ci piacerebbe organizzarlo proprio insieme all’UISP. Siamo contenti di poter lavorare con quest’ultima organizzazione per la promozione delle attività fisiche, motorie e sportive per le persone con disabilità visiva, perché lo sport rappresenta, per tutti e per noi disabili in modo particolare, un fondamentale strumento di inclusione».
«Per noi – afferma dal canto suo Vincenzo Manco, presidente nazionale dell’UISP – questa è una bella opportunità. Voglio dunque ringraziare chi ha gestito questo passaggio, e in particolare Mauro Rozzi, presidente dell’UISP Emilia Romagna e Stefano Tortini, vicepresidente nazionale dell’UICI. Come UISP, fin da subito mobiliteremo i nostri Comitati Territoriali a prendere contatti con i numerosi gruppi dell’UICI che si occupano di sport, per intraprendere nuove opportunità di collaborazione e organizzare insieme iniziative sportive, perché sempre di più possa essere non solo difeso, ma fruito, il diritto allo sport per tutti». (C.G. e S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Chiara Giorgi (chiagiorgi@gmail.com).

Stampa questo articolo