Abilità sociali nei bambini e ragazzi con disturbo dello spettro autistico

Sarà certamente un’importante occasione di formazione, per famiglie, insegnanti e operatori, la due giorni promossa per il 14 e 15 gennaio a Sassari dall’ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) della città sarda e dalla Cooperativa Sociale-Studio Polispecialistico Forma la Mente. A condurre i lavori una specialista di alto livello come Cesarina Xaiz, psicomotricista e terapista della famiglia dal pluridecennale impegno con bambini autistici o colpiti da disturbi della comunicazione

Bimbo con autismo con un tablet

Un bimbo con autismo davanti a un tablet

«Siamo molto soddisfatte per l’alto numero degli iscritti tra gli insegnanti e gli operatori, ma invitiamo caldamente anche le famiglie ad approfittare di questa grande opportunità di formazione con una specialista di alto livello come Cesarina Xaiz»: lo dichiarano Giovanna Tuffu e Liana Serafino, presidenti rispettivamente dell’ANGSA di Sassari (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) e della Cooperativa Sociale-Studio Polispecialistico Forma la Mente, vale a dire delle organizzazioni che hanno promosso per sabato 14 e domenica 15 gennaio a Sassari (Hotel Grazia Deledda, Viale Dante, 47), il seminario formativo intitolato Abilità sociali nei bambini e ragazzi con disturbo dello spettro autistico, articolato su una prima giornata durante la quale si tenterà di rispondere ai bisogni di genitori e familiari e su una seconda rivolta invece agli insegnanti e agli operatori.

A condurre i lavori sarà la già citata Cesarina Xaiz del Laboratorio Psicoeducativo La Valle Agordina (Belluno), psicomotricista e terapista della famiglia dal pluridecennale impegno con bambini autistici o colpiti da disturbi della comunicazione.
«Sarà un corso – sottolineano ancora Tuffu e Serafino – rivolto a tutte quelle persone che, sia nell’ambiente familiare che in quello scolastico, si relazionano quotidianamente con soggetti con disturbo dello spettro autistico. Lo scopo è quello di suggerire idee concrete che favoriscano lo sviluppo di abilità comunicative e sociali in bambini e ragazzi con disturbo dello spettro autistico e a tal proposito verranno fornite informazioni, strategie ed esempi concreti, per fare una valutazione in questo àmbito e avviare un programma di lavoro concreto nei centri educativi, a scuola e a casa». (S.B.)

Per iscrizioni, ulteriori informazioni e approfondimenti: formalamente.ss@gmail.com; angsassarionlus@gmail.com.

Stampa questo articolo