Torna in concerto il “pianista che ascolta con le dita”

È in programma per il 29 gennaio a Busto Garolfo (Milano) un nuovo concerto-spettacolo di Daniele Gambini, pianista, musicologo e compositore, persona ipoudente dalla nascita, già definito come “il pianista che ascolta con le dita”, per la sua capacità di ascoltare i suoni anche attraverso le dita, sopperendo così al deficit di udito

Daniele Gambini

Daniele Gambini

«Partendo dall’ascolto della mia anima vorrei portarvi in un viaggio che giunge ai moti segreti della nostra memoria, della nostra spiritualità, dei miti dell’uomo e dell’amore umano e divino contemplando la natura. Un viaggio in cui luci, parole e musica si fondono in atmosfere impressionistiche, barocche, romantiche e moderne»: così aveva descritto uno dei propri spettacoli Daniele Gambini, pianista, musicologo e compositore, persona ipoudente dalla nascita che, come avevamo raccontato anche sulle nostre pagine, era stato definito da Paola Magi, nel suo omonimo libro (Edizioni Archivio Dedalus, 2011), come il pianista che ascolta con le dita, per la sua capacità appunto di ascoltare i suoni anche attraverso le dita, sopperendo così al deficit di udito.

Ora Gambini sta per tornare ad esibirsi in un nuovo concerto, intitolato Nutrimento dell’Anima, ciò che accadrà domenica 29 gennaio preso l’Auditorium della Banca BCC di Busto Garolfo, in provincia di Milano (Via Manzoni, 50, ore 17.30, ingresso gratuito), con composizioni dello stesso Gambini, la presentazione del musicista Paolo Colombo (compositore e ricercatore del suono, inventore del metodo Music in You) e l’introduzione ai brani con brevi spiegazioni poetiche, il tutto per la regia di Mauro Rondanini.
Il concerto-spettacolo, va detto, è anche il frutto di un crowdfunding (raccolta di fondi nel web) di successo del progetto denominato anch’esso Nutrimento dell’Anima, che ha permesso pure la realizzazione di un CD con le musiche di Gambini.

L’evento – che sarà accessibile alle persone sorde e con disabilità uditiva, grazie al fatto che la musica sarà accompagnata da immagini poetiche e che le letture saranno sottotitolate e interpretate in modo artistico in LIS (Lingua Italiana dei Segni) da Laura Santarelli (interprete di RAI Tg1 edizione LIS) – è sostenuto in particolare dalla Fondazione Pio Istituto dei Sordi di Milano e da «Iovedodicorsa.com», brand di Marco Frattini, oltreché dai fan sostenitori attraverso la piattaforma musicale Musicraiser, da «PASSin.it» (Piattaforma Accessibilità Servizi persone con disabilità Sensoriali per l’Inclusione) e naturalmente dalla Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate, che ospiterà il concerto. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: urp@pioistitutodeisordi.org; danielegambini@ymail.com.

Stampa questo articolo