Aver cura di Sé nell’assistere le persone con sclerosi multipla

«L’impatto della patologia, le reazioni emotive, i bisogni, la definizione di progetti impattano inevitabilmente sulla vita di chi è accanto e si prende cura di una persona con sclerosi multipla. Non sempre, però, questi vissuti e bisogni trovano spazio per esprimersi, né trovano risposte adeguate».
Partendo dunque da questi presupposti, l’AISM di Roma (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) ha promosso per il 25 febbraio e il 18 marzo due incontri dedicati esclusivamente a chi si prende cura di persone con sclerosi multipla (familiari, assistenti familiari o caregiver, badanti)

Locandina degli incontri con le famiglie promossi dall'AISM di Roma, febbraio-marzo 2017«Una malattia come la sclerosi multipla – spiegano dall’AISM di Roma (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) – coinvolge l’intera rete familiare e amicale. L’impatto della patologia, le reazioni emotive, i bisogni, la definizione di progetti inevitabilmente impattano sulla vita di chi è accanto e si prende cura della persona con sclerosi multipla. Non sempre, però, questi vissuti e bisogni trovano spazio per esprimersi, né trovano risposte adeguate».
Partendo dunque da questi presupposti, la stessa AISM di Roma ha promosso due incontri dedicati esclusivamente a chi si prende cura di persone con sclerosi multipla (familiari, assistenti familiari o caregiver, badanti ecc.), intitolati Aver cura di Sé nei percorsi di assistenza alle persone con sclerosi multipla.

Sabato 25 febbraio  e sabato 18 marzo (sede dell’AISM di Roma, Via Cavour, 179/a, ore 9.30-15.30): queste le date previste per le due giornate, che con il contributo di due psicologhe collaboratrici dell’Associazione capitolina ed esperte dell’argomento, si porranno l’obiettivo di agevolare il confronto, informare e fornire strumenti per affrontare la sclerosi multipla giorno dopo giorno. (S.B.)

Gli incontri sono gratuiti, previa iscrizione (agli iscritti è richiesta la partecipazione ad entrambi). Per informazioni: aismroma@aism.it (tel. 06 4743355).

Stampa questo articolo