Scongiurare questa disastrosa eventualità

«Manterremo alta l’attenzione su un aspetto che risulta vitale per migliaia di persone e cercheremo di mettere in campo tutte le iniziative possibili, anche in accordo con altre Associazioni e organizzazioni analogamente coinvolte sul problema, per scongiurare questa disastrosa eventualità». lo dichiara Franco Bettoni, presidente della FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali dei Disabili), a proposito delle voci riguardanti possibili tagli al Fondo Nazionale per le Politiche Sociali e a quello per le Non Autosufficienze, confermate nei giorni scorsi dal ministro Poletti

Realizzazione grafica, tipo segnale stradale "Divieto di tagli"Come già la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e il Comitato 16 Novembre – ciò di cui avevamo riferito nel nostro giornale – è ora la FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali dei Disabili), presente anch’essa all’incontro dei giorni scorsi del Tavolo per le Non Autosufficienze, a lanciare l’allarme, dopo le conferme, da parte del ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Poletti, delle voci riguardanti possibili tagli al Fondo Nazionale per le Politiche Sociali (300 milioni per il 2017) e a quello per le Non Autosufficienze (500 milioni, sempre per il 2017).
«Manterremo alta l’attenzione – dichiara in tal senso Franco Bettoni, presidente di tale Federazione – su un aspetto che risulta vitale per migliaia di persone e cercheremo di mettere in campo tutte le iniziative possibili, anche in accordo con altre Associazioni e organizzazioni analogamente coinvolte sul problema, per scongiurare questa disastrosa eventualità». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampafand@anmil.it.

Stampa questo articolo