Claudia Fiaschi nuova portavoce del Forum del Terzo Settore

«Dovremo misurarci con tante sfide, riguardanti i grandi cambiamenti sociali, la capacità di innovazione ed evoluzione delle diverse organizzazioni di Terzo Settore, la Riforma del Terzo Settore con la delicata fase di definizione dei Decreti Attuativi». Lo ha dichiarato Claudia Fiaschi, dopo essere diventata la nuova portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, succedendo a Pietro Barbieri alla guida di un organismo che dà voce a oltre centomila organizzazioni di Terzo Settore e al quale aderisce anche la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap)

Claudia Fiaschi

Claudia Fiaschi, nuova portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore

«Sarà un impegno importante, che dovrà misurarsi con le tante sfide che il Forum ha di fronte. Sfide che riguardano i grandi cambiamenti sociali, la capacità di innovazione ed evoluzione delle diverse organizzazioni di Terzo Settore, la Riforma del Terzo Settore con la delicata fase di definizione dei Decreti Attuativi».
Lo ha dichiarato Claudia Fiaschi, subito dopo essere stata eletta come nuova portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, succedendo a Pietro Barbieri, che è stato per due mandati alla guida di tale organismo, cui aderisce anche la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap).

Nata a Firenze, Fiaschi è stata da sempre attiva nel settore della cooperazione sociale, con particolare attenzione al mondo dell’educazione e dell’infanzia. Attualmente, tra le altre cariche ricoperte, è vicepresidente di Confcooperative, presidente di Confcooperative Toscana e vicepresidente del Consorzio Pan – Servizi per l’infanzia.
Nel suo intervento all’Assemblea di Roma del Forum, la nuova Portavoce ha voluto sottolineare innanzitutto la matrice partecipativa, solidale e propositiva del Terzo Settore italiano e il contributo che questo variegato mondo può offrire al Paese, per costruire la sostenibilità di un nuovo welfare, per promuovere un modello di sviluppo economico inclusivo e sostenibile, per formare all’impegno civile e sociale le nuove generazioni.
«Questa carica – ha dichiarato – è per me un onore e una grande responsabilità. Il Forum dà voce a oltre centomila organizzazioni di Terzo Settore che si prendono cura delle persone e dei beni comuni nel nostro Paese. Dare cittadinanza politica a questo impegno, costruire visioni e sintesi condivise nel tempo delle frammentazioni e delle spinte centrifughe, è il grande lavoro che attende il nuovo Coordinamento. Un lavoro svolto con efficacia da chi mi ha preceduto, che a nome di tutti i neoeletti colgo l’occasione di ringraziare».
«Oggi – ha dichiarato dal canto suo il portavoce uscente Barbieri – lascio la guida di un Forum forte e autorevole, che negli anni ha dato prova di saper essere attento interprete del mondo del sociale e rappresentante dei valori e delle istanze comuni. Sono certo che chi prenderà il mio posto sarà all’altezza di questo compito tanto impegnativo quanto appagante, e che proseguirà l’attività lungo il percorso che finora ci ha garantito influenza e credibilità». (S.B.)

L’Assemblea di Roma del Forum Nazionale del Terzo Settore ha rinnovato anche il proprio Coordinamento Nazionale, composto da 20 rappresentanti dei Soci e 4 dei Forum regionali. Questa la composizione: Stefano Tassinari (ACLI); Luca De Fraia (ActionAid); Nirvana Nisi (ADA-Associazione per i Diritti degli Anziani); Erasmo Righini (ANCESCAO-Associazione Nazionale Centri Sociali, Comitati Anziani e Orti); Roberto Speziale (ANFFAS-Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale); Alessandro Geria (ANOLF-Associazione Nazionale Oltre le Frontiere); Ilario Moreschi (ANPAS-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze); Raffaele Caprio (ANTEAS-Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà); Francesca Chiavacci (ARCI); Enzo Costa (Auser); Stefano Gobbi (CSI-Centro Sportivo Italiano); Domenico Iannello (FITUS-Federazione Italiana di Turismo Sociale); Don Armando Zappolini (CNCA-Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza); Monica Poletto (Compagnia delle Opere Sociali); Eleonora Vanni (Legacoopsociali); Rossella Muroni (Legambiente); Gianni Salvadori (Misericordie); Gianluca Cantisani (MOVI-Movimento di Volontariato Italiano); Giancarlo Moretti (Movimento Cristiano Lavoratori); Vincenzo Manco (UISP-Unione Italiana Sport per Tutti) – Sergio Silvotti (portavoce Forum Terzo Settore Lombardia); Franco Bagnarol (portavoce Forum Terzo Settore Friuli Venezia Giulia); Paolo Tamiazzo (portavoce Forum Terzo Settore Umbria); Filiberto Parente (portavoce Forum Terzo Settore Campania).

Durante la medesima Assemblea sono stati anche rinnovati il Collegio dei Revisori dei Conti, con Gianluca Mezzasoma (AGESCI-Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani), Giuseppe Di Francesco (Fairtrade) e Franco Giona (AISM-Associazione Italiana Sclerosi Multipla), e il Collegio Nazionale di Garanzia, con Licio Palazzini (ARCI Servizio Civile), Gianluigi De Gregorio (AGCI Solidarietà-Associazione Generale Cooperative Italiane), Don Giovanni D’Andrea (SCS CNOS-Servizi Civili e Sociali – Centro Nazionale Opere Salesiane), Alessandro Biadene (FIDAS-Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue) e Claudio Lodoli (FEDERAVO-Federazione delle Associazioni di Volontariato Sanitario).
Il nuovo Coordinamento Nazionale, infine, ha nominato Maurizio Mumolo direttore del Forum.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: stampa@forumterzosettore.it (Giovanna Carnevale).

Stampa questo articolo