L’accessibilità nei contesti marittimi e balneari

Divulgare una serie di buoni propositi mirati all’abbattimento delle barriere architettoniche e culturali nei contesti marittimi e balneari: sarà questo l’obiettivo della tavola rotonda intitolata “Adottare le buone prassi”, promossa per il 20 febbraio all’interno della manifestazione “Balnearia & Tirreno C.T.”, presso il Complesso Fieristico di Marina di Carrara. E anche quest’anno, tra gli ospiti, sarà presente Marco Carani, titolare dell’omonima azienda nautica pugliese che ha varato un’imbarcazione accessibile alle persone con disabilità motoria in carrozzina

Villanova di Ostuni (Brindisi), natante "Euphoria"

L’imbarcazione “Euphoria”, accessibile alle persone con disabilità motoria in carrozzina, allestita e varata a Villanova di Ostuni (Brindisi) dall’Azienda Marco Carani Nautica

«Spesso prendono avvio campagne finalizzate all’abbattimento delle barriere architettoniche urbane, ma raramente vengono presi in considerazione gli ambienti sciistici o balneari che sono quasi tutti inaccessibili. È per queste ragioni che per molte persone con disabilità diventa un’odissea decidere dove passare momenti di relax»: a sottolinearlo è Pierangelo Tozzi, presidente della Consulta Disabilità del Comune di Carrara, che forte dell’ottimo esito avuto nel 2016, ha voluto anche quest’anno promuovere una tavola rotonda all’interno di Balnearia, manifestazione divenuta Balnearia & Tirreno C.T., ovvero due mostre parallele dedicate rispettivamente agli stabilimenti balneari e all’ospitalità e ristorazione, in programma presso il Complesso Fieristico di Marina di Carrara (19-22 febbraio).
Titolo della tavola rotonda, prevista per lunedì 20 (ore 10-13), sarà Adottare le buone prassi.
«L’intento – spiega Tozzi – è appunto quello di divulgare una serie di buoni propositi mirati all’abbattimento delle barriere architettoniche e culturali vigenti nei contesti marittimi e balneari».

All’incontro interverranno dunque Massimo Toschi, delegato del Presidente della Regione Toscana alla Disabilità, Dario Valeriani, sindaco di Pietra Ligure (Savona) e, come già lo scorso anno, anche Marco Carani, titolare dell’omonima azienda impegnata nella nautica da diporto, che presso il porticciolo turistico di Villanova di Ostuni (Brindisi), aveva allestito e varato – come avevamo ampiamente raccontato anche nel nostro giornale – il natante Euphoria, accessibile anche alle persone con disabilità motoria in carrozzina.
Tra un intervento e l’altro, infine, si farà riferimento anche al Progetto Bandiera Lilla, presentato dal Comitato Promotore di Savona, simbolo di cui ci siamo già più volte occupati, voluto per promuovere e incentivare il turismo fruibile da parte di tutti, premiando e dando visibilità a quelle località del nostro Paese che prestano particolare attenzione a una serie di parametri in questo àmbito. In tal senso, già dalla fase sperimentale del 2012 ad oggi, gran parte dei lidi di Liguria e Puglia hanno aderito a tale iniziativa. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Silvia Bertani (ciocabec@gmail.com).

Stampa questo articolo