Vediamoci chiaro

Sensibilizzazione e buona informazione sulle problematiche delle persone con disabilità visiva, ma anche raccolta fondi per sostenere le proprie iniziative: sono questi gli obiettivi che si porrà l’UNIVOC di Napoli (Unione Nazionale Italiana Volontari Pro Ciechi), con gli appuntamenti al buio proposti presso la propria sede, da lunedì 6 a sabato 11 marzo, rivolgendosi specificamente alle scolaresche, ma anche a chiunque altro sia interessato

Persone che si tengono per mano al buio

Un appuntamento al buio

Sensibilizzazione e buona informazione sulle problematiche riguardanti le persone con disabilità visiva, ma anche raccolta fondi per sostenere le proprie iniziative: sono questi gli obiettivi che si porrà l’UNIVOC di Napoli (Unione Nazionale Italiana Volontari Pro Ciechi), con gli appuntamenti al buio proposti presso la propria sede (Via Santa Maria di Costantinopoli, 19, Napoli), da lunedì 6 a sabato 11 marzo, rivolti in mattinata alle scolaresche (ore 9.30-13.30) e nei pomeriggi a tutti (ore 16-19).

«In tali occasioni – spiega Silvana Piscopo, presidente dell’UNIVOC partenopea – alcune persone non vedenti accompagneranno i visitatori in un percorso rigorosamente al buio, all’insegna di un’esplorazione di tutti i sensi, ad esclusione, naturalmente, di quello della vista: il tatto, l’olfatto, l’udito e, per finire, anche il gusto, grazie alla conclusione presso il “bar al buio”». (S.G.)

Ringraziamo Gianluca Fava per la collaborazione.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: univocna@univoc.org.

Stampa questo articolo