Tempo di ausili creativi

Nato nell’àmbito dell’Istituto Riabilitativo Montecatone di Imola, in collaborazione con varie altre organizzazioni, il Concorso “Ausili Creativi” ha lo scopo di dare spazio a idee e soluzioni nuove, ideate da persone con disabilità, che possano essere di aiuto a chi necessita di un ausilio semplice ed economico per le proprie esigenze quotidiane. Proprio in questi giorni si è conclusa la terza edizione dell’iniziativa, con la premiazione dei primi tre classificati, che hanno presentato il tutore “Reed”, una “Cinta per la galleggiabilità del tronco” e un “Supporto per carte da gioco”

Premiazione del vincitore del terzo Concorso "Ausili Creativi"

La premiazione del vincitore del terzo Concorso “Ausili Creativi”

Organizzato dall’AUS Montecatone (Associazione Unità Spinale), dall’Ospedale e dalla Fondazione Montecatone (Imola), insieme all’APRE Emilia Romagna (Associazione Paraplegici tra e per Medullolesi), all’APRE Vignola (Modena), al Centro Regionale Ausili Corte Roncati di Bologna, alla Cooperativa AXIA di Bologna e alla Cooperativa Sociale Anna Guglielmi di Imola (Bologna), il Concorso Ausili Creativi è nato allo scopo di dare spazio a idee e soluzioni nuove, ideate da persone con disabilità, che possano essere di aiuto a tutti coloro che necessitano di un ausilio semplice ed economico per le proprie esigenze quotidiane.

Proprio in questi giorni si è conclusa la terza edizione dell’iniziativa, con la premiazione dei primi tre classificati a cura di Augusto Cavina, presidente e amministratore delegato dell’Istituto Riabilitativo Montecatone.
Vincitore è risultato Slobodan con Bojana Miletić (Rehabventure Team), grazie all’ausilio Reed, tutore in grado di stabilizzare le dita di una persona con tetraplegia, necessario per facilitare l’utilizzo del computer, dello smartphone, del tablet e delle apparecchiature che funzionano tramite touchscreen (schermo tattile).
Al secondo posto, l’ausilio Cinta per la galleggiabilità del tronco, presentato da Emiliano Valente, che consente un miglioramento della stabilità, dell’assetto idrodinamico e della velocità della persona in acqua, garantendo un sostegno efficace al tronco e permettendo di raggiungere con facilità il punto di galleggiamento utile a donare una sensazione di benessere generale a chi se ne avvale.
Terzo, infine, Giuseppe D’Angelo, con il suo Supporto per carte da gioco, dispositivo che funge appunto da sostegno per le carte da gioco, permettendo sia di visualizzare sia di giocare tramite delle apposite leve.

Tutti gli ausili in concorso possono essere visionati presso una specifica pagina del sito di Montecatone. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Vito Colamarino (vito.colamarino@montecatone.com).

Stampa questo articolo