“Durante e Dopo di Noi”: la Legge e i suoi effetti concreti

Le novità legislative nazionali e regionali sul cosiddetto “Dopo di Noi”, la famiglia nella costruzione del progetto individuale di vita della persona con disabilità, l’amministratore di sostegno, i nuovi strumenti patrimoniali e una serie di applicazioni concrete per il “Dopo di Noi”: saranno questi i temi al centro della conferenza “Durante e Dopo di Noi: conoscere e comprendere la nuova Legge e i suoi effetti concreti”, promossa per il 25 marzo a Firenze dall’UICI del capoluogo toscano, in collaborazione con il Circolo Ricreativo e Culturale Gino Baragli

Padre insieme a figlio con disabilitàLe novità legislative nazionali e regionali sul cosiddetto “Dopo di Noi”, la famiglia nella costruzione del progetto individuale di vita della persona con disabilità, l’amministratore di sostegno, i nuovi strumenti patrimoniali e una serie di applicazioni concrete per il “Dopo di Noi”: saranno questi i temi al centro della conferenza intitolata Durante e Dopo di Noi: conoscere e comprendere la nuova Legge e i suoi effetti concreti, promossa per sabato 25 marzo, presso il Circolo Ricreativo e Culturale Gino Baragli di Firenze (Via Antonio Cocchi, 17, ore 14.30) dall’UICI del capoluogo toscano (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), in collaborazione con lo stesso Circolo Baragli.

Base di partenza, come indicato sin dal titolo dell’incontro, sarà segnatamente la Legge 112/16 (Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare), assai meglio nota come “Legge sul Dopo di Noi” e a coordinare i lavori saranno Luigi Remaschi, vicepresidente dell’IRIFOR di Firenze (l’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione dell’UICI) e l’avvocato Massimo Bigoni. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: uicfi@uiciechi.it.

Stampa questo articolo