Le nuove frontiere dei diritti sociali (dalla parte dei Cittadini)

Parteciperanno numerosi rappresentanti istituzionali, insieme ad altrettanti esponenti della società civile, alla giornata pubblica del 3 aprile a Roma, intitolata “Il Notariato per il Sociale. Le nuove frontiere dei diritti sociali nel Terzo Millennio, dalla parte dei Cittadini”, voluta dal Consiglio Nazionale del Notariato, per parlare di temi quali la “Legge Cirinnà”, il testamento biologico, la “Legge sul Dopo di Noi” e la Riforma del Terzo Settore, «che richiedono – secondo gli organizzatori – una maggiore consapevolezza delle nuove opportunità e dei diritti che ne conseguono»

Immagine scelta per il manifesto della Giornata di Roma del 3 aprile 2017

L’immagine scelta per il manifesto della giornata pubblica di Roma del 3 aprile

Si presenta senz’altro come un appuntamento di notevole spessore, cui parteciperanno numerosi rappresentanti istituzionali, insieme ad altrettanti esponenti della società civile, la giornata pubblica intitolata Il Notariato per il Sociale. Le nuove frontiere dei diritti sociali nel Terzo Millennio, dalla parte dei Cittadini, iniziativa voluta dal Consiglio Nazionale del Notariato per lunedì 3 aprile a Roma (Hotel Plaza, Via del Corso, 126).
«Abbiamo deciso di dedicare un’intera giornata – spiegano gli organizzatori – al confronto tra l’Opinione Pubblica, le Istituzioni e il Mondo Associativo su temi che necessitano di una diffusione capillare, quali la “Legge Cirinnà”, il testamento biologico, la Legge sul Dopo di Noi, la Riforma del Terzo Settore, che richiedono una maggiore consapevolezza delle nuove opportunità e diritti che ne conseguono».

Ripartita in quattro successive tavole rotonde, la giornata si aprirà proprio con quella dedicata alla cosiddetta “Legge sul Dopo di Noi” (Legge 112/16, Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare), intitolata appunto La trasformazione del welfare: la Legge Dopo di Noi per l’inclusione sociale.
A introdurla sarà Gianluca Nicoletti, giornalista di Radio24 e fondatore di Per Noi Autistici e insieme a Gianluca Abbate, consigliere nazionale del Notariato con Delega al Sociale, vi parteciperanno Giorgio Alleva, presidente dell’ISTAT, la deputata Elena Carnevali, relatrice della Legge 112/16, Enrico Costa, ministro della Famiglia, Saveria Dandini De Sylva, presidente dell’Istituto Vaccari di Roma e Roberto Speziale, presidente nazionale dell’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), con una testimonianza della deputata Ileana Argentin.

Le altre tavole rotonde della giornata saranno rispettivamente dedicate ai seguenti temi: L’Italia dei diritti civili. Dalle unioni civili al testamento biologico, Il Notariato accanto ai malati di SLA (sclerosi laterale amiotrofica) e Riforma del Terzo Settore e società benefit, la lenta rivoluzione italiana. (S.B.)

È disponibile il programma completo della giornata di Roma. Per ulteriori informazioni e approfondimenti:Silvia Scafati (sscafati@notariato.it).

Stampa questo articolo