- Superando.it - http://www.superando.it -

Percorsi di transizione scuola lavoro

Realizzazione grafica con omini che rappresenta l'inclusione«La Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità riconosce il diritto di queste ultime al lavoro, includendo l’opportunità di mantenersi attraverso la propria attività lavorativa e la libertà di scelta all’interno di un ambiente lavorativo inclusivo e accessibile. Nel contesto più ampio dell’ingresso problematico delle giovani generazioni nel mercato del lavoro, il presente seminario di studio intende focalizzarsi in particolare sull’inserimento socio/lavorativo dei giovani con disabilità, soprattutto per il superamento di un modello stigmatizzato dell’esclusione dei giovani disabili, garantendo percorsi di pari equità e opportunità».
Così Daniela Pavoncello, ricercatrice dell’INAPP (l’Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche, che dal 1° dicembre dello scorso anno ha sostituito l’ISFOL-Istituto per lo Sviluppo della Formazione Professionale dei Lavoratori), presenta il seminario intitolato Giovani, lavoro e disabilità. Percorsi di transizione scuola lavoro, promosso per mercoledì 5 aprile, presso la propria sede di Roma, dallo stesso INAPP (Corso d’Italia, 33, ore 14.30).

«È necessario – sottolinea ancora Pavoncello – che in una società sempre più complessa e ricca di opportunità e benessere, si creino le condizioni perché l’inserimento positivo nella vita attiva, tramite la formazione e il lavoro, raggiunga tutte le fasce della popolazione, creando occasioni e strumenti, per lo sviluppo di competenze e l’innalzamento dei livelli di occupabilità. L’obiettivo di questo incontro è dunque quello di stimolare il confronto, puntando all’integrazione degli approcci e delle buone pratiche relative ai diversi momenti di questa delicata fase del ciclo di vita, analizzando anche le opportunità previste dalle recenti normative (Jobs Act e La Buona Scuola). Vogliamo inoltre fornire un’occasione anche per esprimere solidarietà e sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto e, in particolare, ai giovani con disabilità che vivono nel territorio marchigiano. In tal senso ricordiamo che anche l’Università di Macerata ha collaborato all’organizzazione del seminario».

Rimandando i Lettori al programma completo (disponibile a questo link), segnaliamo qui che per le Federazioni FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità), interverranno rispettivamente Vincenzo Falabella, presidente della prima e Vincenzo Zoccano, in rappresentanza della seconda. (S.B.)

Ringraziamo Sandro Paramatti per la segnalazione.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Daniela Pavoncello (d.pavoncello@inapp.org).