La Convenzione ONU nella ricostruzione delle zone terremotate

È certamente degno di nota – sia per i temi trattati che per gli ospiti coinvolti – il convegno promosso nelle Marche per domani, 6 aprile, a Porto San Giorgio (Fermo), dall’Associazione locale Zero Gradini per Tutti, intitolato “La barriera siamo noi. Applicazione della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità nella ricostruzione delle zone terremotate”. Vi interverranno, tra gli altri, Giampiero Griffo, uno dei “padri italiani” della Convenzione ONU e Giuliano Pazzaglini, sindaco di Visso, in provincia di Macerata, uno tra i Comuni più colpiti dai terremoti dei mesi scorsi

Persone con disabilità al Centro della Fattoria Sociale Montepacini, in provincia di Fermo

Persone con disabilità al Centro Socio Educativo Riabilitativo Diurno della Fattoria Sociale Montepacini, in provincia di Fermo, struttura che ha subìto anch’essa sostanziali danni, a causa dei recenti terremoti

Ci sembra particolarmente degno di nota, sia per i temi trattati, che per gli ospiti coinvolti, il convegno promosso nelle Marche per la mattinata di domani, 6 aprile, al Teatro Comunale di Porto San Giorgio (Fermo), dall’attivissima Associazione locale Zero Gradini per Tutti, intitolato La barriera siamo noi. Applicazione della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità nella ricostruzione delle zone terremotate.
Infatti, dopo l’apertura di Nicola Loira e Giuseppe Catalini, rispettivamente sindaco e presidente del Consiglio Comunale di Porto San Giorgio, di Paolo Calcinaro, sindaco di Fermo, di Saverio Verone e Pasqualino Virgili, presidente e direttore di Zero Gradini per Tutti, interverranno all’incontro – moderati e introdotti dal giornalista Andrea VenutoGiampiero Griffo, componente del Consiglio Mondiale di DPI (Disabled Peopoles’ International), uno dei “padri italiani” della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità (La Convenzione nelle Istituzioni e nelle Associazioni di categoria della disabilità); Angelo Davide Marra, avvocato e dottore di ricerca in Diritto Civile, già tra i promotori di GRIDS Italy (Gruppo di Ricerca Inclusione e DisabilityStudies) (Convenzione ONU, terremoto e ricostruzione: città accessibili); Giuliano Pazzaglini, sindaco di Visso, in provincia di Macerata, uno tra i Comuni più colpiti dai terremoti dei mesi scorsi (La città da ricostruire, le motivazioni di un popolo); Emanuele Frontoni, docente all’Università Politecnica delle Marche (Innovazione e ricostruzione); Roberto Zazzetti, presidente della Consulta Regionale per la Disabilità delle Marche e dell’APM (Associazione Paraplegici delle Marche), oltreché referente regionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) (Rapporto con la Regione Marche:problematiche socio sanitarie). (S.B.)

Segnaliamo ai Lettori che accedendo al nostro articolo intitolato Terremoto: dove si combatte la paura preparando la risposta, si può trovare (nella colonnina a destra) un lungo elenco di contributi da noi pubblicati, sul tema dell’emergenza per le persone con disabilità, in caso di calamità naturali.
Per ulteriori informazioni e approfondimenti sul convegno del 6 aprile a Porto San Giorgio: zerogradinipertutti@gmail.com.

Stampa questo articolo