- Superando.it - http://www.superando.it -

Pianoforte e disabilità

Immagine con particolare di un bimbo davanti a un libro di spartiti musicali«Il presupposto di questi nostri corsi si basa sulla convinzione che la musica sia importante, dal punto di vista educativo, per la sua caratteristica di essere un linguaggio universale che consente di sviluppare le capacità intellettive, oltre alla creatività e la fantasia, il senso ritmico e la coordinazione senso-motoria».
A dirlo è Francesca Tozzi, coordinatrice del Settore Educational di Piano Solo Lab, interessante progetto dell’Associazione Culturale La Ghironda di Martina Franca (Taranto), che ruota attorno al ciclo di corsi denominati appunto Educare con la musica. Ed è a chi opera con bambini con disabilità o a chi si troverà a farlo – ovvero a educatori e insegnanti – che si rivolgerà il primo appuntamento del 28 e 29 aprile, intitolato Pianoforte e disabilità, presso la Fondazione Paolo Grassi di Martina Franca (Via Metastasio, 20), dal costo quasi simbolico di 5 euro, grazie alla partecipazione alle spese della Presidenza del Consiglio (Dipartimento della Gioventù) e di alcuni sponsor privati.

«Obiettivo dell’iniziativa – spiega ancora Tozzi – è dimostrare come la musica, e soprattutto il pianoforte, non conosca barriere e anzi si apra a tutti, anche a persone con disabilità persino gravi».
A condurre il corso saranno, per la parte teorica, Fiorella Sassanelli, musicologa, giornalista e docente presso il Conservatorio Piccinni di Bari e per quella pratica, Annarita Semeraro, docente di Musica e Propedeutica Musicale, specializzata nei metodi Dalcroze e Orff ed esperta di musicoterapia. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@pianosololab.com.