Interpretare in situazioni di soccorso e di emergenza

Come cambia il ruolo dell’interprete di Lingua dei Segni in presenza di disastri ambientali come terremoti o alluvioni o di emergenze personali come violenze, aggressioni, incidenti? Quali ulteriori competenze deve acquisire? Di tali argomenti si occuperà il 21 aprile a Siena Barbara Scarso, interprete LIS e presidente dell’Associazione Deafety Project di Padova, nell’àmbito del ciclo di incontri “I Venerdì del Pendola”, organizzato nella città toscana dalla ONLUS MPDF (Mason Perkins Deafness Fund)

Barbara Scarso

Barbara Scarso, presidente dell’Associazione Deafety Project di Padova, sarà la protagonista dell’incontro di Siena del 21 aprile

Come cambia il ruolo dell’interprete di Lingua dei Segni in presenza di disastri ambientali come terremoti o alluvioni o di emergenze personali come violenze, aggressioni, incidenti? Quali ulteriori competenze deve acquisire?
Di tali temi si occuperà venerdì 21 aprile a Siena (presso la sede di MPDF, Via Tommaso Pendola, 37, ore 15.30-17.30, ingresso libero) Barbara Scarso, interprete LIS e presidente dell’Associazione Deafety Project di Padova, che affronterà appunto il tema dell’interpretazione in situazioni di emergenza, un contesto che porta la figura dell’interprete ad assumere il ruolo ancora più cruciale di “interprete di soccorso” e che prevede l’aggiunta di un percorso formativo in Psicologia dell’Emergenza.

L’appuntamento fa parte del ciclo di incontri I Venerdì del Pendola, dedicato a educazione, interpretariato, lingua e cultura sorda, di cui abbiamo già scritto più volte, organizzato a Siena dalla ONLUS MPDF (Mason Perkins Deafness Fund), con il patrocinio dell’ENS locale (Ente Nazionale Sordi), dell’Azienda dei Servizi alla Persona (ASP), del Comune e della Provincia di Siena. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: press@mpdfonlus.com (Luisa Carretti).

Stampa questo articolo