Il sito che aiuta la riabilitazione dei bambini ipovedenti

Si chiama “Sharehab”, ovvero “Share Rehabilitation Resources” (letteralmente “condividere risorse per la riabilitazione”) ed è un sito internet dove genitori, insegnanti, terapisti e altri possono condividere informazioni ed esperienze su “App” e risorse digitali utili alla riabilitazione visiva dei bambini ipovedenti. La presentazione pubblica è in programma per domani, 4 maggio, a Genova, presso il Centro di Riabilitazione dell’Età Evolutiva dell’Istituto Chiossone, che ha realizzato l’iniziativa in collaborazione con l’Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR di Genova

Bambino ipovedente

Un bambino ipovedente

È rivolto a genitori, parenti, insegnanti, educatori, riabilitatori, professionisti, oculisti, ortottisti, sviluppatori di App e in generale a tutti coloro che siano interessati alla riabilitazione dei bambini ipovedenti, l’invito a partecipare alla presentazione pubblica di Sharehab, in programma per domani, giovedì 4 maggio, a Genova (presso Centro di Riabilitazione dell’Età Evolutiva Chiossone, Corso Italia, 10, ore 12, partecipazione libera).

«Sharehab – spiegano i promotori dell’iniziativa – sta per Share Rehabilitation Resources, ovvero letteralmente “condividere risorse per la riabilitazione” e si tratta di un sito internet dove genitori, insegnanti, terapisti e altri possono condividere informazioni ed esperienze su App e risorse digitali utili alla riabilitazione visiva dei bambini ipovedenti».
Questo prezioso spazio del web è stato ideato dall’Istituto Chiossone di Genova, con la partnership scientifica dell’Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR (Consiglio Nazionale per le Ricerche) di Genova e il sostegno finanziario della Fondazione Vodafone Italia, componenti che parteciperanno tutte alla presentazione di domani nel capoluogo ligure. (S.B.)

Ringraziamo Nicola Striano per la segnalazione.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Lucia Ferlino (lucia.ferlino@itd.cnr.it).

Stampa questo articolo