Un premio per aiutare a salire chi non ce la fa da solo

«Siamo felici che sia stato apprezzato il messaggio della Comunità aperta e inclusiva che stiamo realizzando, per creare i presupposti di un buon “Dopo di noi”, vivendo un positivo “Durante noi”. Il contributo economico che riceveremo servirà all’acquisto di un ascensore, scelta reale e simbolica insieme, visto che l’ascensore aiuta ad arrivare in alto e, soprattutto, aiuta a salire chi non ce la fa da solo»: così Diego Dalla Giacoma, presidente dell’ANFFAS di Bassano del Grappa (Vicenza), commenta il “Premio Club Service 2017”, vinto dalla propria Associazione per il Progetto “Casa Rubbi”

"Premio Club Service 2017" all'ANFFAS di Bassano del Grappa

Foto di gruppo per la consegna del “Premio Club Service 2017” all’ANFFAS di Bassano del Grappa

Ha un valore simbolico – volendo puntare i riflettori su una realtà riconosciuta come eccellenza del territorio – ma è sostanziato anche da un contributo economico, il Premio Club Service, iniziativa promossa nella Provincia di Vicenza, a partire dal 1991, a cura delle organizzazioni Lions, Rotary, Inner Wheel e Soroptimist, che intendono in tal modo premiare annualmente quei progetti che si siano particolarmente distinti in àmbito sociale.
E quest’anno il riconoscimento è andato all’ANFFAS di Bassano del Grappa (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), per il Progetto Casa Rubbi, volto a realizzare una struttura – della quale avevamo segnalato nel mese di marzo dello scorso anno la posa della prima pietra – che offrirà alle persone con disabilità intellettiva e relazionale del territorio uno spazio moderno e funzionale, composto da un Centro Diurno, con angoli aggregativi e formativi per una trentina di utenti e una Comunità Alloggio con dieci posti, il tutto per tentare di dare una risposta alle sempre più pressanti esigenze del cosiddetto “Dopo di Noi” e non solo.
Oggi il cantiere di Casa Rubbi, riguardante il primo stralcio dedicato al Centro Diurno, è in avanzata fase di costruzione e presto la struttura verrà ultimata al grezzo.

«Questo premio – dichiara Diego Dalla Giacoma, presidente dell’ANFFAS di Bassano – è prima di tutto un riconoscimento morale all’impegno di tante famiglie che vivono l’esperienza della disabilità e che vede la nostra quale capofila di tutte le Associazioni della disabilità del comprensorio bassanese. Siamo felici che il messaggio di Casa Rubbi, la nuova Comunità aperta e inclusiva composta da un Centro Diurno e una Comunità Alloggio, messaggio teso a creare i presupposti di un buon “Dopo di noi”, vivendo un positivo “Durante noi”, sia stato così fortemente condiviso. Nello specifico, il contributo economico del Premio Club Service 2017 verrà destinato all’acquisto dell’ascensore per Casa Rubbi, una scelta reale e simbolica insieme, visto che l’ascensore aiuta ad arrivare in alto e, soprattutto, aiuta a salire chi non ce la fa da solo».

Da segnalare, tra l’altro, che proprio qualche settimana prima dell’assegnazione di questo premio, l’ANFFAS di Bassano aveva stretto una preziosa collaborazione decennale con il vicino Comune di Rosà, che porterà quest’ultimo a sostenere anche finanziariamente il Progetto Casa Rubbi. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Roberta Zarpellon (zarpellon@traguardiweb.it).

Stampa questo articolo