Autismo: verso un nuovo paradigma in didattica

Si chiama così l’incontro di aggiornamento per genitori di persone affette da disturbo dello spettro autistico e per tecnici impegnati in questo settore, in programma per domani, 10 maggio, a Salerno, iniziativa promossa dal Lions Club Salerno Duomo e dal Comune della città campana, insieme all’ACFFADIR (Associazione Ambito Campano Famiglie con Figli Affetti da Disturbo Intellettivo e Relazionale) di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) e all’Associazione Autismo Vivo di Frattamaggiore (Napoli)

Foto in bianco e nero di profilo di ragazzo davanti a un vetro che riflette la sua immagine«Studi recenti propongono un cambio di paradigma nell’interpretazione dei disturbi dello spettro autistico, inducendo a riflettere su modalità d’intervento rieducativo concettualmente diverse dagli approcci tradizionali. Tali studi, in particolare, riconducono l’autismo a una singolare percezione del mondo e ciò comporterebbe di conseguenza un modo atipico di rapportarsi a esso. A partire da tale ipotesi, la lettura sintomatologica, in termini di deficit sociale, cede il passo a un’interpretazione del sintomo, secondo la quale l’origine del deficit di comunicazione e d’interazione sociale risiederebbe in un’atipica organizzazione degli stimoli nei cinque sensi. La comprensione che nell’autismo il “disturbo sensoriale” rappresenta un sintomo nucleare imporrebbe, quindi, un cambio di paradigma, anche in sede educativa e didattica, suggerendo un ripensamento del lavoro scolastico sia sul piano della relazione formativa sia su quello delle tecnologie dell’apprendimento e per l’apprendimento».

Viene presentato così l’incontro di aggiornamento per genitori di persone affette da disturbo dello spettro autistico e per tecnici impegnati in questo settore, intitolato Autismo: verso un nuovo paradigma in didattica, in programma per domani, mercoledì 10 maggio a Salerno (Salone dei Marmi del Palazzo di Città, ore 16).
Promotori dell’iniziativa sono il Lions Club Salerno Duomo del Distretto 108Ya dell’Associazione Internazionale dei Lions Clubs e il Comune di Salerno, insieme dall’ACFFADIR (Associazione Ambito Campano Famiglie con Figli Affetti da Disturbo Intellettivo e Relazionale) di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) e all’Associazione Autismo Vivo di Frattamaggiore (Napoli). (S.B.)

È disponibile a questo link il programma completo dell’incontro di Salerno. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@acffadir.org.

Stampa questo articolo