L’accessibilità migliora l’offerta turistico-culturale

«Mostreremo ancora una volta come l’accessibilità possa migliorare un territorio e la sua offerta turistico-culturale»: lo dichiara Simona Petaccia dell’Associazione Diritti Diretti, alla vigilia della cerimonia conclusiva della seconda edizione di “Turismi accessibili”, il premio rivolto ad articoli, servizi radio-televisivi, spot, video e campagne di comunicazione, realizzati da giornalisti, comunicatori e pubblicitari, che raccontino chi abbia prodotto sviluppo socio-economico, unendo i concetti di attrattività, innovazione, estetica e/o sostenibilità alla cultura dell’accessibilità

Pescara, Parco dei Sogni

Il Parco dei Sogni di Pescara ospiterà la cerimonia conclusiva della seconda edizione di “Turismi accessibili”

Come avevamo segnalato qualche tempo fa, gli esperti hanno premiato l’ISITT (Istituto Italiano per il Turismo per Tutti), per lo spot ove viene raccontato BookingAble, portale che attraverso informazioni dettagliate fornite sulle sue pagine web, permette ai viaggiatori con esigenze specifiche di scegliere autonomamente le strutture ricettive, i servizi e i pacchetti turistici più adatti ai loro bisogni.
Il pubblico ha premiato invece la Video Guida LIS – Piattaforma digitale per l’accessibilità ai luoghi culturali e pubblici di Rosanna Pesce, esperta in allestimenti multimediali, che conduce tutti nel Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, tramite un sistema multimediale disponibile su diverse piattaforme digitali, che permette il superamento delle barriere percettive alle persone sorde, migliorando la loro esperienza di visita alla struttura calabrese.

Sono questi gli esiti della seconda edizione di Turismi accessibili: giornalisti, comunicatori e pubblicitari superano le barriere, la meritoria iniziativa promossa dall’Associazione abruzzese Diritti Diretti, in costante crescita di partecipazione, che si rivolge ad articoli, servizi radio-televisivi, spot pubblicitari, video e campagne di comunicazione realizzati dalle categorie indicate nel sottotitolo dell’iniziativa (giornalisti, comunicatori e pubblicitari, appunto), per raccontare chi sia riuscito a produrre sviluppo socio-economico, unendo i concetti di attrattività, innovazione, estetica e/o sostenibilità alla cultura dell’accessibilità.
Il concorso – patrocinato dalla Presidenza del Consiglio, dalla Camera dei Deputati, dalla Regione Abruzzo e dalla Provincia di Chieti – vivrà domani, 27 maggio, la propria cerimonia conclusiva al Parco dei Sogni di Pescara (Via Mafalda di Savoia, ore10.30), abbinata a un incontro pubblico sul turismo per tutti, promosso anch’esso da Diritti Diretti, «in modo da mostrare a manager pubblici e privati – sottolinea Simona Petaccia, presidente dell’Associazione- come l’accessibilità possa migliorare un territorio e la sua offerta turistico-culturale».
«Siamo stati lieti – aggiunge Petaccia – di accettare l’invito per questo nostro incontro da parte degli organizzatori dell’evento Pescara nei Parchi, che si svolge in quindici parchi del capoluogo adriatico. Potremo così consegnare i nostri due riconoscimenti nell’àmbito di una manifestazione legata alle aree verdi delle città, in modo da poter sottolineare che rendere accessibile un luogo significa anche non cementificarlo». (S.B.)

In caso di maltempo, l’evento si terrà presso la Sala Commissioni del Comune di Pescara. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@dirittidiretti.it.

Stampa questo articolo