Giovani registi che si misurano sulla disabilità

Si potrà partecipare fino al 31 luglio alla nuova edizione di “Lavori in Corto” – concorso cinematografico nazionale per cortometraggi e documentari rivolto a giovani registi “under 35”, operanti sul territorio nazionale – che quest’anno si intitola “ThisAbilitÀ” e che è dedicata alle tematiche della disabilità e dell’inclusione sociale, «intese – come si legge nel bando dell’iniziativa – non in quanto limite, ma come possibilità di esplorare nuove vie e nuove abilità»

Logo di "Lavori in Corto", sesta edizione ("ThisAbilitÀ")

Il logo di “ThisAbilitÀ”, sesta edizione del concorso “Lavori in Corto”

La sesta edizione di Lavori in Corto – concorso cinematografico nazionale per cortometraggi e documentari rivolto a giovani registi “under 35”, operanti sul territorio nazionale – si intitola ThisAbilitÀ ed è dedicata alle tematiche della disabilità e dell’inclusione sociale, «intese – come si legge nel bando dell’iniziativa – non in quanto limite, ma come possibilità di esplorare nuove vie e nuove abilità».
Aperto fino al 31 luglio, il concorso è organizzato dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema, con il patrocinio della Regione Piemonte e con il sostegno della Città di Torino (Progetto Motore di Ricerca), di RAI Cinema, della Cooperativa PG Frassati, dell’Associazione Tactile Vision e della rivista «Sicurezza e Lavoro», in collaborazione con un’ampia rete di enti e organizzazioni del territorio. (S.B.)

A questo link è disponibile il bando della sesta edizione di Lavori in Corto (ThisAbilitÀ). Per ulteriori informazioni e approfondimenti: lavorincorto@gmail.com.

Stampa questo articolo