Per incominciare a capire la “Legge sul Dopo di Noi”

«“Favorire il benessere, la piena inclusione sociale e l’autonomia delle persone con disabilità”: è questo l’obiettivo proclamato dal primo articolo della “Legge sul Dopo di Noi”. Tra il dire e il fare, però, c’è di mezzo l’incominciare, innanzitutto a capire, ed è per questo che abbiamo organizzato uno specifico incontro»: viene presentato così il convegno “Il Vol.To del Dopo di Noi. Normativa, prestazioni vigenti e opportunità della L. 112/2016”, in programma domani, 1° giugno, a Torino, a cura del locale Centro Servizi per il Volontariato, in collaborazione con il Gruppo Azimut

Uomo di una certa età insieme a figlio con disabilità«“Favorire il benessere, la piena inclusione sociale e l’autonomia delle persone con disabilità”: è questo l’obiettivo proclamato dal primo articolo della cosiddetta “Legge sul Dopo di Noi” (Legge 112/16). Tra il dire e il fare, però, c’è di mezzo l’incominciare, innanzitutto a capire, ed è per questo che abbiamo voluto organizzare uno specifico incontro».
Viene presentato così, dal Centro Servizi per il Volontariato della Provincia di Torino (Vol.To), l’incontro organizzato per domani, giovedì 1° giugno, nel capoluogo piemontese (Via Giolitti, 21, ore 9.30-12.45), in collaborazione con il Gruppo di Investimenti Azimut, intitolato Il Vol.To del Dopo di Noi. Normativa, prestazioni vigenti e opportunità della L. 112/2016.

Con tale evento – che si avvarrà del patrocinio dell’Ordine dei Commercialisti di Torino – si intende fornire una preziosa opportunità di conoscenza e approfondimento delle novità introdotte dalla citata Legge 112/16, oltreché un’occasione di coinvolgimento delle Associazioni, delle Istituzioni e della Cittadinanza, attorno a un tema ritenuto decisivo per il presente e il futuro di migliaia di persone.
Da ricordare in conclusione che all’interno del convegno l’analisi del contesto sarà curata da rappresentanti di ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), CPD (Consulta per le Persone in Difficoltà) e Fondazione Promozione Sociale. (S.B.)

Ringraziamo per la segnalazione la CPD (Consulta per le Persone in Difficoltà) di Torino.

A questo link è disponibile il programma completo del convegno. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: centroservizi@volontariato.torino.it.

Stampa questo articolo