Viaggiare è ancora possibile, nonostante una disabilità

«Sarà un’ottima occasione per far capire che viaggiare è ancora possibile, nonostante una disabilità»: così Angelo Dall’Ara, presidente dell’Associazione Unità Spinale Montecatone – che opera presso la nota struttura di Imola, specializzata nella cura e nella riabilitazione delle persone con lesione al midollo spinale o grave cerebrolesione – presenta l’incontro di domani, 8 giugno, con Roberto Vitali, fondatore e presidente di Village for all (V4A®), rete specializzata nell’organizzazione di sistemi dedicati all’ospitalità accessibile

Roberto Vitali

Roberto Vitali, fondatore e presidente di Village for all (V4A®). Al suo fianco il “Manifesto per la Promozione del Turismo Accessibile”

«Questo incontro sarà un’ottima occasione per far conoscere alle persone ricoverate presso la nostra struttura e ai loro familiari che viaggiare è ancora possibile, nonostante una disabilità. Questo è infatti possibile tenendo conto di alcuni accorgimenti pratici-organizzativi, rispetto ai quali sono ottimi tutti i percorsi informativi realizzati da esperti che abbinino la professionalità all’esperienza diretta della disabilità. Fa parte delle mille forme con cui può esprimersi quel “supporto alla pari” che contraddistingue la nostra Associazione».
Così Angelo Dall’Ara, presidente dell’AUS Montecatone – l’Associazione Unità Spinale che opera presso la nota struttura di Imola (Bologna), specializzata nella cura e nella riabilitazione delle persone con lesione al midollo spinale o grave cerebrolesione – presenta l’incontro programmato per domani, giovedì 8 giugno (ore 16), presso lo stesso Ospedale Montecatone, con Roberto Vitali, fondatore e presidente di Village for all (V4A®), la nota rete avviata una decina di anni fa a Ferrara, specializzata nell’organizzazione di sistemi dedicati al turismo accessibile, e divenuta, con il proprio marchio dell’ospitalità accessibile, partner di riferimento per numerosi enti, organizzazioni e aziende in Italia e all’Estero.

In particolare, durante l’incontro – aperto a tutte le persone interessate all’argomento – Vitali presenterà le Guide all’ospitalità accessibile, realizzate recentemente dalla propria organizzazione – come avevamo ampiamente riferito anche nel nostro giornale – che sono disponibili gratuitamente e ripartite in due sezioni (Nord e Centro-Sud), attraversando 14 Regioni e 34 destinazioni e descrivendo ben 55 strutture ricettive che si possono scegliere per le vacanze ideali delle famiglie, dei “senior” o in generale di persone con esigenze specifiche. Il tutto passando dalle alte montagne al verde delle terre collinari, fino alle calde spiagge, con tante soluzioni proposte sia agli amanti delle vacanze all’aria aperta, sia a chi apprezza i comfort degli alberghi. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Comunicazione Esterna Montecatone (Vito Colamarino), vito.colamarino@montecatone.comSegreteria AUS Montecatone (MonalisaMunteanu), segreteria@ausmontecatone.org.

Stampa questo articolo