“IO POSSO” godermi uno splendido mare

È nato da un’idea di Gaetano Fuso, persona con la SLA (sclerosi laterale amiotrofica), il progetto chiamato appunto “IO POSSO”, il cui primo risultato concreto è stato la “Terrazza ‘Tutti al mare!’”, voluta per permettere a chiunque di godere liberamente di una giornata al mare e realizzata a San Foca – Marina di Melendugno (Lecce) – splendida località balneare della Puglia – grazie al supporto dell’Associazione di Promozione Sociale 2HE (Center for Human Health and Environment)

Persona con disabilità in carrozzina fotografata di spalle, insieme a una bambina, verso la riva del mareIO POSSO è la scritta che Gaetano Fuso, persona affetta da SLA (sclerosi laterale amiotrofica) ha voluto davanti al proprio letto, un incitamento a fronteggiare la malattia che diviene presto un impegno ad abbattere ogni forma di barriera fisica, mentale e sociale.
E sempre da un’idea di Gaetano Fuso è nato anche il progetto chiamato anch’esso IO POSSO, il cui primo risultato concreto è stato la Terrazza “Tutti al mare!”, voluta per permettere a chiunque di godere liberamente di una giornata al mare e realizzata a San Foca – Marina di Melendugno (Lecce), splendida località balneare della Puglia, grazie al supporto dell’Associazione di Promozione Sociale 2HE (Center for Human Health and Environment), che promuove iniziative volte a consentire di migliorare la propria qualità di vita e di realizzare i proprio desideri alle persone con disabilità, con una particolare attenzione a chi è affetto da una malattia neurodegenerativa.
IO POSSOLa Terrazza “Tutti al mare!” è un accesso al mare attrezzato e gratuito per persone affette da SLA o con altre disabilità motorie, che per agevolare la perfetta integrazione di questi ospiti, dispone anche degli ausili necessari e del supporto di personale qualificato, per offrire a loro e alle loro famiglie un momento di totale serenità. (S.B.)

A questo link è disponibile un ampio approfondimento sul Progetto IO POSSO. Per ulteriori informazioni: ufficiostampa@ioposso.eu (Flavia Lia Aventaggiato).

Stampa questo articolo